/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | giovedì 14 dicembre 2017, 18:28

Toti in Val Bormida, il Pd cairese: "Quando si fanno certe promesse ci vuole maggior chiarezza"

Il Circolo del Partito Democratico di Cairo Montenotte chiede alcune puntualizzazioni su viabilità e autostrade, neve, sanità e ospedale

Il Circolo PD di Cairo Montenotte commenta la visita di ieri del governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, in Val Bormida: "Anche se non è stata una visita di solidarietà al nostro territorio dopo l'isolamento della Valle, ma ampiamente programmata e annunciata ai giornali nei giorni precedenti la gelata, poiché siamo gente ospitale la ringraziamo comunque. Ma vorremo approfondire un po' il merito delle sue dichiarazioni".

Il PD parte da viabilità e autostrade: "Il Governatore dice che attiverà con la Protezione Civile Nazionale un tavolo di coordinamento che costringa le Autostrade a interventi più corretti nelle emergenze. Evviva, Toti è in carica da 2 anni e mezzo e non si era mai accorto prima dei pasticci di Autostrade? Adesso la causa è stata il gelo sulla Torino-Savona. Ma ha chiaro che ogni volta che un camion si rovescia anche le autostrade costiere si bloccano per ore, la viabilità ordinaria impazzisce e si perdono appuntamenti di lavoro, visite mediche, aerei e quant'altro?"

Altro punto è il sostegno economico ai Comuni per lo sgombero della neve, sulla falsariga dei contributi per il ripascimento delle spiagge dopo violente mareggiate: "Il Governatore subito ha risposto ai sindaci che si può vedere. Poi gli è venuto in mente che forse non è possibile prevedere i soldi per la neve sulle spese correnti del Bilancio regionale e ha accennato a contributi eventuali per acquistare trattori e spartineve senza chiarire con quale personale farli funzionare. Noi forse non capiremo bene, però: perché per le spiagge sì e per la neve no? Perché, almeno per l'anno in corso, non girare ai Comuni gli inutili soldi per il referendum sulla autonomia regionale?"

Su sanità e ospedale, il Circolo PD cairese commenta: "Forse saremo dei fissati, ma anche qui ci vuole chiarezza. Le responsabilità della precedente Amministrazione Regionale le abbiamo sempre ammesse, criticate e combattute. E anche quando ci hanno dotati di due camere Operatorie all'avanguardia non abbiamo smesso di preoccuparci. Abbiamo preso pesci in faccia da chiunque, ma soprattutto grazie alla abnegazione del personale siamo arrivati fin qui. Ma adesso una domanda viene spontanea. Se, come dicono ed é vero, che il Pronto Soccorso è fondamentale,perché in due anni e mezzo di governo loro non si sono ingegnati a dare qualcosa? Perché avremo il Pronto Soccorso solo con l'arrivo dei privati? Quando sarà calendarizzata la discussione per l'Ospedale di area disagiata?"

Il Circolo conclude così la sua disamina: "Anche se abbiamo vissuto per anni in un contesto di economia industriale che ci ha lasciato gravi eredità in termini di salute e ambiente ma che ha anche dato lavoro non solo ai Valbormidesi ma anche a tanti altri lavoratori della costa o del vicino Piemonte, forse nel nostro DNA è rimasta un po' di quella sana diffidenza contadina che ci fa cessare la lotta solo a realizzazioni avvenute e, soprattutto, avvenute nella chiarezza. Può darsi che la diffidenza sia un difetto che ci impedisce di aprirci completamente al nuovo. Se è così siamo contenti di essere difettosi".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore