/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | lunedì 18 dicembre 2017, 16:24

Paita e Lunardon: “Ok a emendamento Pd a legge di bilancio che mette al sicuro gli addetti delle autostrade"

"Tale risultato è il frutto della lotta di sindacati e lavoratori e dell'impegno del Pd a tutti i livelli"

 

"È stato approvato ieri a Roma l’emendamento alla Legge di Bilancio della parlamentare piemontese del Pd Bargero, che consente ai concessionari autostradali di assegnare alle proprie ditte fino al 40% dei lavori sulle tratte che hanno in gestione, tramite affidamenti diretti. Il nuovo Codice degli appalti prevedeva invece un limite del 20%, col rischio di circa 3000 licenziamenti in tutta Italia, di cui alcune centinaia in Liguria" commenta i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Giovanni Lunardon. 

"Un grande risultato raggiunto, prima di tutto, grazie alle lotte dei lavoratori e del sindacato, che, per settimane, si sono impegnati in una mobilitazione straordinaria. Anche il Partito Democratico, però ha fatto la sua parte, grazie uno sforzo coordinato su tutti i livelli, dal Governo ai nostri eletti in Parlamento, dal Gruppo del Pd in Regione Liguria fino alle segreterie genovese e ligure. Senza dimenticare l’impegno che si era preso durante la visita in treno il segretario Matteo Renzi. Tutti insieme siamo riusciti a raggiungere un obiettivo importante, che mette al sicuro i posti di lavoro e garantisce qualità e sicurezza ai lavoratori" concludono i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Giovanni Lunardon. 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore