/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 11 gennaio 2018, 16:19

Albenga, incendio in viale Che Guevara: bungalow sotto sequestro

Nel rogo ha perso la vita una donna di 82 anni; a dare l'allarme alcuni passanti che hanno notato il fumo innalzarsi dalla zona

Sotto sequestro il bungalow distrutto dalle fiamme questa mattina nell'incendio (in viale Che Guevara ad Albenga) che ha visto Santa Privitera di 82 anni perdere tragicamente la vita.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto le fiamme potrebbero essersi originate dalla stufa che si trovava vicino all'entrata dell'abitazione. Quando la signora Santa si è accorta del fumo si trovava in nel cucinino ed ha tentato la fuga. Le fiamme, però, avevano già invaso l'abitazione ed il denso fumo nero ha reso l'aria irrespirabile facendole probabilmente perdere i sensi.

A dare l'allarme alcuni passanti che hanno notato il fumo innalzarsi dalla zona. Proprio questo ha permesso ai vigili del fuoco di intervenire evitando che le fiamme potessero intaccare anche altre abitazioni.

All'interno del bungalow andato in fiamme i vigili del fuoco pare abbiano  estratto circa 5 bombole del gas che fortunatamente non sono esplose, ma che, da subito hanno destato l'attenzione e la preoccupazione dei soccorritori.

Sul posto sono intervenuti anche i militi della pubblica assistenza, il personale medico e gli agenti della polizia locale di Albenga e Ceriale.

Le fiamme sono state domate e l'area è stata messa in sicurezza e, successivamente posta sotto sequestro ed in Procura è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo. Santa Privitera viveva nel bungalow con il figlio che era uscito di casa questa mattina lasciando presto.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore