/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | venerdì 12 gennaio 2018, 12:30

Teatro e musica in dialetto: tanti appuntamenti a San Giorgio d'Albenga

Ultime tre rappresentazioni per la rassegna teatrale intitolata alla memoria di Elmo Bazzano e, a febbraio, il festival della canzone in Lingua Ligure

Nella foto: il trofeo Elmo Bazzano

Sabato 13 gennaio alle 21:15, terzultimo appuntamento con la rassegna teatrale “Trofeo Elmo Bazzano”, presso il salone parrocchiale “Don Pelle” di San Giorgio d’Albenga. Da anni presso la parrocchia di San Giorgio si coltiva la passione per l’arte “in vernacolo”, dalla musica al teatro, con eventi che vedono una grande partecipazione di compagnie teatrali e di formazioni musicali provenienti da tutta la Liguria ma anche da quelle aree di confine con il Basso Piemonte nelle quali i dialetti si “stemperano” gli uni negli altri in modo affascinante.

Ma in particolare, la rassegna teatrale è stata intitolata alla memoria di Elmo Bazzano, grande esponente della cultura e delle tradizioni locali, dopo la sua dipartita, avvenuta il 5 settembre del 2013. Questa edizione della stagione di teatro dialettale ha preso il via il 21 ottobre con “ö pezo dovià ancön vegnì”, commedia in tre atti scritta e diretta da Eugenio Rusca e messa in scena dalla Compagnia Don Bosco di Varazze; una scelta non casuale, in quanto si è trattato proprio dei vincitori della prima edizione, 2013/2014, del trofeo intitolato alla memoria di Elmo Bazzano.

Tornando a questo sabato, andrà invece in scena la rappresentazione “Il cacciator del bosco”, 3 atti di Lorenzo Morena, opera vincitrice del 4° Trofeo Bazzano, messa in scena dalla compagnia La Torretta.

Prossimi appuntamenti: sabato 20 gennaio La compagnia I Villezzanti porta sul palco di San Giorgio “A Trota”, di Montaldo e Morucchio per la regia di Anna Nicora, commedia vincitrice del 2° trofeo Bazzano.

Chiusura in bellezza, il 27 gennaio, con “Fanni e desfa”, testo di Risso e Oneto, per la regia di Carlo Oneto, compagnia Teatralnervi, che ha vinto il 3° trofeo Bazzano.

Ma non è finita qui: concluso il teatro, si parte con la musica. Infatti, i vincitori della rassegna teatrale saranno premiati sul palco del Festival San Giorgio della Canzone in Lingua Ligure venerdì 2 febbraio durante la prima serata della manifestazione, proprio con lo scopo di collegare teatro e musica. Il Festival, partito ufficialmente domenica 22 ottobre con la consegna e la pubblicazione del bando, è arrivato alla sua diciassettesima edizione. A febbraio scorso ha visto sul palco giovani vincitori, tanto da essere pubblicati sul sito del Miur, che anche quest’anno ha dato il Patrocinio come la Regione Liguria e la Provincia. 

Primo classificato Solisti: Mike Fc

Primo classificato Gruppi: Grandi e Fanti

E c'è anche, in un certo senso, un "collegamento sanremese"... Infatti, il cantautore Claudio Baglioni, direttore artistico del Festival di Sanremo ha apportato modifiche al regolamento: «Penso che in maniera coerente - sottolinea Baglioni - chi lavora tanto tempo a un progetto, a una canzone, abbia dignità e diritto di riproporre quel suo brano».

«L’eliminazione è stata eliminata: tutti i partecipanti, sia i giovani che i big, cominceranno il Festival e lo finiranno. Nessuno andrà via, nessuno dovrà fare le valigie. Ci sarà comunque un concorso ma questo renderà Sanremo simile a un Festival del cinema o letterario».

“Io aggiungerei: come al Festival San Giorgio della Canzone in Lingua Ligure - ironizza Silvia Bazzano, figlia dell’indimenticato Elmo – questa novità del grande Baglioni mi appaga delle critiche ricevute per aver premiato e rispettato autori e cantanti abolendo dal febbraio 2014 l’eliminazione. Chi crea testo, musica, arrangiamento come chi ne studia l’interpretazione deve avere la possibilità di essere ascoltato in ciascuna serata. Ogni anno vengono scritte canzoni per il Festival, altre regioni hanno manifestazioni canore dialettali ma non con inediti. Un plauso agli artisti che creano e interpretano musica in Lingua Ligure”.

Appuntamento, quindi, il 2 e 3 febbraio alle 21:15, sempre presso il salone “Don Pelle”, con il festival della canzone in Lingua Ligure, condotto da Silvia Bazzano in compagnia di due presentatori illustri: la prima serata, infatti, sarà presentata dall’attore Andrea Carretti e la seconda dal giornalista Gilberto Volpara.

Due importanti ospiti d’onore saliranno sul palco: l’attore e regista Giorgio Caprile, per la premiazione della rassegna teatrale, ed il cantautore Emanuele Dabbono (autore, tra gli altri, anche per Tiziano Ferro), come “Ligure Illustre 2017”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore