/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | sabato 13 gennaio 2018, 17:15

Concessioni balneari, Marco Scajola replica a Brando Benifei: "Noi difendiamo la Liguria, lui non ancora pervenuto"

Non tarda ad arrivare la risposta del'assessore regionale al Demanio alle parole dell’europarlamentare del Pd: "Non accettiamo lezioni da chi non ha ad oggi fatto nulla per la Liguria e per i liguri".

Scopro con piacere che il signor Brando Benifei è un europarlamentare della Liguria. Ad oggi il suo lavoro non è pervenuto, come nemmeno la sua presenza. Sarebbe opportuno che questi signori si facessero vedere e sentire nei momenti opportuni con atti concreti e in questo caso per difendere e tutelare le imprese balneari liguri e italiane”. Risponde così l’assessore al Demanio di Regione Liguria Marco Scajola all’europarlamentare Brando Benifei.

Le sue accuse nei miei confronti sono talmente scontate e banali  – continua Scajola - che non meriterebbero risposta, ma ritengo sia profondamente ingiusto che chi ogni giorno lavora tra mille difficoltà, che probabilmente Benifei nemmeno immagina e conosce, non riceva sostegno da chi dovrebbe rappresentare questo Paese, in questo caso in Europa”.

Non accettiamo lezioni da chi non ha ad oggi fatto nulla per la Liguria e per i liguri – conclude l’assessore regionale – E inoltre vorrei ricordare all’europarlamentare che le nostre due leggi impugnate avevano ricevuto il sostegno dei consiglieri regionali del suo stesso partito, quindi, criticando il nostro lavoro, di fatto critica anche i suoi colleghi di partito. Se i balneari ad oggi non hanno ancora certezze è perché il governo italiano non ha ancora una legge nazionale e di questo si dovrebbe preoccupare il signor Benifei. E non invece criticare e offendere chi cerca  di aiutare le imprese, i lavoratori e  tante famiglie liguri”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore