/ Cronaca

Cronaca | giovedì 18 gennaio 2018, 10:49

Albisola, detenzione e spaccio di stupefacenti: in manette un 38enne

L'uomo aveva adibito la sua abitazione come luogo di confezionamento, spaccio e consumo di sostanze stupefacenti

Grazie, al continuo e incessante lavoro dei Carabinieri di Albisola, nelle zone periferiche della città, in particolar modo focalizzando lo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari hanno arrestato un 38enne di Albisola Superiore, B.C. le iniziali, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo aveva adibito la sua abitazione come luogo di confezionamento, spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.

Le indagini hanno permesso di accertare che il 38enne aveva posto in essere una fitta rete di microspaccio di stupefacente, in prevalenza di droga pesante, che spesso gli assuntori consumavano in casa dell’arrestato, così da sfuggire ad  eventuali controlli degli investigatori.

I militari dopo lunghi appostamenti, camuffandosi da postini e spazzini, hanno dato fine alla vendita dello stupefacente, sequestrando presso l’abitazione dell’arrestato la droga già suddivisa in dosi per un totale di 10 grammi di eroina e 5 grammi di hashish, oltre al materiale per il taglio dello stupefacente e tutta la strumentazione di precisione per il confezionamento. Inoltre, oltre a spacciare, essendo tossicodipendente ed in cura presso il SERT di Savona, l'uomo vendeva ad alcuni suoi acquirenti parte del metadone che gli veniva somministrato dai medici a scopo terapeutico.

Il 38enne tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e dopo gli atti di rito, è stato tradotto al carcere di Genova Marassi a disposizione dell’A.G.. Il G.I.P., avendo rilevato i presupposti di legittimità dell’arresto, sussistendo gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato e ritenendo altamente probabile che l’attività illecita dal quale l’arrestato traeva guadagno, potesse proseguire, ha convalidato l’arresto, applicando nei suoi confronti la misura cautelare della presentazione quotidiana alla Stazione dei carabinieri di Albisola. 

I militari hanno inoltre segnalato alla locale Prefettura, diversi assuntori, dell’età compresa tra i 20 e 56 anni, tutti di ceti sociali e diverse professioni compreso un insegnante e un dipendente di un Comune della Riviera. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore