/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 06 febbraio 2018, 15:00

A Finale Ligure il testamento biologico è realtà

Il sindaco: "Una legge giusta, che restituisce dignità a chi soffre"

A Finale Ligure il testamento biologico è realtà

Il 31 gennaio è entrata in vigore a livello nazionale la normativa che regola il cosiddetto “testamento biologico” (il cui termine tecnico in realtà sarebbe DAT, acronimo che indica le Disposizioni Anticipate di Trattamento).

Il Comune di Finale Ligure è tra i primi paesi della provincia di Savona ad adeguarsi in toto nella normativa. Sul sito internet istituzionale, alla voce presente nel link http://www.comunefinaleligure.it/stato-civile/testamento-biologico si possono trovare tutti i dettagli della materia: che cosa prevede la legge, chi ha diritto di richiederne l’uso, quali normative regolano la richiesta, come si nominano i fiduciari e persino i fac-simile della modulistica necessaria per la richiesta.

Commenta il primo cittadino, Ugo Frascherelli: “In prima istanza voglio esprimere il mio ringraziamento a Stefano Morasso e Valter Beneamati, dell’Ufficio Anagrafe, che si sono adoperati per applicare la legge nazionale nel modo più tempestivo, preciso e completo possibile.

Detto questo – prosegue Frascherelli – penso che sia una legge giusta, che garantisce la legittima dignità al malato. Per anni l’Italia ha dovuto contare sull’impegno di ‘eroi laici’ come Peppino Englaro, pronti a far sentire la propria voce attraverso ogni canale possibile per rivendicare il diritto di chi soffre. In Italia era tutto un ‘si fa ma non si dice’ e si favoleggiava, puramente a livello di voci di corridoio mai confermate, di pochi, saggi, illuminati medici che erano costretti a violare la legge pur di poter accompagnare il malato, con tutte le cautele e i giusti accorgimenti del caso, verso un fine vita sereno. Oppure, chi voleva far ricorso a questi trattamenti, era costretto a recarsi all'estero sostenendo costi elevati. 

Oggi, finalmente, grazie a questo traguardo dello Stato, il Testamento Biologico è realtà e il Comune di Finale è pronto ad applicarlo nel pieno rispetto della legge”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore