/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 13 febbraio 2018, 07:06

Il "terremoto Fasano" potrebbe rimescolare le carte nelle elezioni comunali a Ceriale mentre in consiglio potrebbe entrare De Francesco

D'Acunto e Romano verso la poltrona di primo cittadino.Dubbi sul vicesindaco Maineri che potrebbe essere "corteggiato" da più fronti

D’Acunto e Romano questi i due candidati sindaco papabili per le elezioni comunali di Ceriale. Si aprono gli scenari politici e le voci si susseguono tra le vie cittadine, soprattutto dopo le inaspettate dimissioni di Marinella Fasano alla quale in consiglio potrebbe subentrare Silvio De Francesco.

A due mesi dal voto il terremoto scatenato dalla Fasano potrebbe far muovere ulteriormente le acque e se fino a qualche tempo fa si vociferava di un avvicinamento tra il vicesindaco Maineri e Romano, con “un posto in più” in giunta liberato proprio dalla presa di posizione della Fasano il “corteggiamento” di Romano a Maineri potrebbe essere diventato più difficile.

Ancora tutto da giocarsi però e decisive saranno le prossime elezioni del 4 marzo. Solo dopo quella data, infatti, entrerà nel vivo la campagna elettorale per le elezioni amministrative.

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore