/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 14 febbraio 2018, 11:03

'Ndrangheta, il report della Dia: "La Liguria resta una sorvegliata speciale"

La Direzione investiga antimafia ha presentato il report relativo al primo semestre 2017

'Ndrangheta, il report della Dia: "La Liguria resta una sorvegliata speciale"

"Una presenza mafiosa radicata da più di un decennio tra Liguria, basso Piemonte e Costa Azzurra": questo il quadro delineato stamani dalla Direzione investiga antimafia presentando il report relativo al primo semestre 2017.

"Uno scenario a tinte fosche che vede la nostra regione ospitare quattro 'locali' – così la 'ndrangheta definisce i presidi forti, con funzioni di autogoverno, dove ci si riunisce e si prendono decisioni: Ventimiglia, Genova, Lavagna (dove il Comune è commissariato per mafia) e Sarzana. La malavita organizzata in questa macroarea franco-ligure-piemontese si occupa di traffico di droga – strategica la presenza degli importanti porti della regione -, rifiuti, appalti per le grandi opere, infiltrazioni nella pubblica amministrazione".

"Il report della Dia presentato a Genova certo non offre dati confortanti e "la Liguria resta una sorvegliata speciale"
, come affermato dal colonnello Sandro Sandulli, a capo della Direzione investigativa antimafia genovese.

Redazione Genova Post

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore