/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | mercoledì 14 febbraio 2018, 14:58

"Amore per sepre", il graffito analfabeta di Spotorno

Un modo decisamente particolare e sgrammaticato per ricordare San Valentino

"L'amore ai tempi del colera" si intitolava un romanzo pubblicato poco più di trent'anni fa dallo scrittore Premio Nobel Gabriel Garcia Marquez.

Ma quanti, tra i giovani d'oggi, avranno letto qualcosa di Marquez? Per questo (e per tantissimi altri motivi) l'epoca in cui viviamo potrebbe essere definita come quella dell'amore "ai tempi dell'analfabetismo funzionale".

Infatti, se l'analfabetismo totale (cioè l'incapacità assoluta di leggere e scrivere), in Italia è stato quasi completamente sconfitto, oggi impera il cosiddetto analfabetismo funzionale, cioè l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura e scrittura nelle situazioni della vita quotidiana. L'analfabetismo funzionale si concretizza quindi nell’incapacità di comprendere, valutare e usare le informazioni a disposizione nell'attuale società.

Secondo le statistiche gli "analfabeti funzionali" in Italia sono circa il 70%, una posizione che rende penultima la nostra nazione in Europa, dopo la Turchia.

Ed è probabilmente anche per questo che appaiono sui muri (il vandalismo è un atto da condannare così come l'analfabetismo) romantiche scritte per San Valentino dai contenuti opinabili, come quella in un vicolo di Spotorno che recita: "Ti amo per sepre".

E prontamente arriva l'arguta risposta di un altro graffitaro, che aggiunge subito sotto: "E per l'anniversario? Un bel dizionario?".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore