/ Economia

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | mercoledì 14 febbraio 2018, 17:27

Come si proteggono gli occhi quando si pratica sport?

Ma come si possono proteggere i nostri occhi e contemporaneamente fare sport?

Quando pratichiamo sport è molto importante cercare di potenziare al massimo la nostra capacità percettiva della vista, soprattutto se siamo degli atleti che seguono delle discipline a livello agonistico. Ma come si possono proteggere i nostri occhi e contemporaneamente fare sport? Prima di tutto bisogna imparare a scegliere le lenti più adatte alla disciplina che stiamo praticando, sia per facilitare una prestazione migliore sia per la salute stessa degli occhi. Orientarsi verso l'acquisto di lenti a contatto per rimpiazzare gli occhiali che possono appannarsi o rompersi facilmente, può portare a diversi vantaggi: per prima cosa sono più sicure quando si praticano alcune discipline, soprattutto quelle che richiedono un contatto fisico ravvicinato con l'avversario; inoltre, sono praticamente infrangibili e si adattano a qualsiasi sbalzo di temperatura, permettendo inoltre allo sportivo una visione molto più ampia rispetto agli occhiali. I problemi visivi cambiano da individuo a individuo e in base alle esigenze di ciascuno si dovrà scegliere tra le tante offerte di lenti a contatto morbide o rigide reperibili dal proprio negozio di fiducia, che sia un negozio fisico oppure online.

Proviamo ad esaminare le due tipologie di lenti, morbide e rigide, in base alla disciplina sportiva che si intende praticare, per scegliere quella più adatta ed evitare così fastidiosi arrossamenti e bruciori oculari:

●        Sport di contatto: per questa categoria di cui fanno parte la boxe, le arti marziali in generale, le varie tipologie di lotta e anche il basket, la lente morbida è l'ideale in quanto rimane ben salda sull'occhio anche durante scontri molto intensi con l'avversario o colpi della testa;

●        Sport acquatici: anche in questo caso la lente a contatto morbida, meglio ancora se usa e getta, in un ambiente con un'alta probabilità di contaminazione batterica come la piscina, risulta essere la scelta vincente, anche per prevenire eventuali bolle d'aria tra occhio e lente. Per chi in estate pratica nuoto subacqueo sarà sufficiente acquistare una maschera di buona qualità che possa proteggere l'occhio da eventuali infiltrazioni di acqua salata; 

●        Sport invernali: durante le attività sulla neve e sul ghiaccio l'atleta deve godere del massimo comfort e della massima sicurezza, per cui le lenti a contatto morbide,, associate all'uso di maschere e occhiali da sole protettivi, possono essere più vantaggiose di un paio di occhiali con lenti graduate;

●        Sport di coordinazione: se siete dei tennisti provetti potete provare le nuove lenti morbide al silicone che rimangono ancorate all'occhio durante i movimenti improvvisi e veloci e sono addirittura in grado di evidenziare il giallo della pallina da tennis. Anche chi pratica golf potrà acquistare lenti che ottimizzano la visuale della pallina in condizioni atmosferiche particolari, o che enfatizzano delle caratteristiche del campo, come la distanza e la pendenza.

Insomma, rispetto a un paio di occhiali, le lenti a contatto permettono una libertà di movimento maggiore sia a sportivi professionisti che amatori, e più agilità e sicurezza nell'ambiente circostante anche in situazioni atmosferiche proibitive. Dopo ogni attività sportiva, ricordate di conservare le lenti a contatto in un liquido disinfettante, preferibile rispetto alla soluzione salina, che è incapace di garantire un ambiente totalmente sterile.  

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore