/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 20 febbraio 2018, 18:53

Finale Ligure, il Pd inaugura la nuova sede senza il ministro Pinotti (VIDEO e FOTO)

Tra i temi "caldi" trattati, anche le ultime vicende di Piaggio Aerospace

Si è svolta nel tardo pomeriggio di oggi, in vico Buraggi, la cerimonia di inaugurazione della nuova sede del Pd di Finale Ligure. Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti atteso per il taglio del nastro, non ha potuto prendere parte all'evento poiché trattenuto da impegni improrogabili alla Camera dei deputati.

All'inaugurazione hanno preso parte numerose autorità politiche della zona tra cui: il segretario del Pd di Finale Ligure Cosma Damiano Rizzi, il coordinatore dei circoli del ponente Emanuele Parrinello, l'onorevole Franco Vazio (candidato nel plurinominale alla Camera), Luigi De Vincenzi (candidato nel collegio uninominale al Senato), Gianluigi Granero (candidato uninominale alla Camera), Anna Giacobbe (candidato plurinominale al Senato), il sindaco di Finale Ugo Frascherelli, l'assessore del Comune di Finale Ligure Delia Venerucci, il consigliere comunale Francesco Montanaro, il consigliere provinciale e sindaco di Cisano sul Neva Massimo Niero, il segretario Pd del Borgio Verezzi Sonia Garofalo, il sindaco di Orco Feglino Roberto Barelli, Sara Badano e Marinella Orso del Comune di Finale Ligure.

Luigi De Vincenzi, volto "storico" del ponente savonese e candidato al Senato, rimarca il bisogno di una nuova politica sanitaria: "La preoccupazione sta raggiungendo il suo culmine: il rischio di una sanità locale spappolata, che ha abbiamo mille volte sottolineato, è sulla via per concretizzarsi. Con il bando per la privatizzazione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte si apre la via per lo "spezzatino", per una frammentazione che permetterà ai privati di sfrutture i servizi sanitari più redditizi, a scapito di una visione generale che dovrebbe tutelare la qualità della salute, in tutti i suoi aspetti e secondo gli standard che un'Assessorato regionale serio dovrebbe dare. In consiglio regionale lo abbiamo evidenziato, contestato e fatto pesare in occasioni innumerevoli. E' un modo di procedere gravissimo, che merita la massima attenzione. Bene fanno sindaci e amministratori ad alzare la voce, sollevando quei timori che sono ben fondati e diffusi nell'intero Ponente".

"Sul Santa Corona, eccellenza che deve essere rigorosamente mantenuta, non sono stati dati i segnali che ci aspettavamo. Mancano i primari e sono stati ridimensionati i servizi. L'assessorato guidato da Sonia Viale, ora, si lancia in proclami che ha il gusto pre-elettorale. Ma cittadini e operatori sono preoccupati. Il Santa Corona deve rimanere quel presidio di eccellenza e urgenza di tutto il Ponente Ligure, e non solo", conclude De Vincenzi.

"Inaugurare questa nuova sede significa dare uno uno slancio politico a questo territorio" commenta il segretario provinciale del Pd savonese Giacomo Vigliercio. 

"Nel giro che sto facendo in tutti i Comuni del Collegio sto trovando un clima di interesse e ascolto, ma soprattutto la voglia di raccontare - commenta Gianluigi Granero, candidato uninominale alla Camera - quindi una grande attenzione al lavoro che stiamo facendo e che speriamo di continuare a fare assieme". 

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore