/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 21 febbraio 2018, 05:00

"No alla privatizzazione del trasporto pubblico": la protesta arriva ad Albenga

Ricordiamo che il 26 febbraio si terrà uno sciopero proprio per la decisione di procedere alla privatizzazione

"No alla privatizzazione del trasporto pubblico": la protesta arriva ad Albenga

La paura per l'ipotesi privatizzazione del trasporto pubblico arriva anche ad Albenga dove ieri intorno alle 13,00 è apparso uno striscione “No al privato, sì al trasporto pubblico”.

Nell'orario di punta per i bus a scendere in campo non i lavoratori, ma i passeggeri che manifestano i timori per l'arrivo di un privato.

Il problema per Tpl sarebbe che i due soci maggioritari del servizio, cioè il Comune di Savona e la Provincia di Savona, non sarebbero più in grado di sostenere i costi di tale servizio e, allo stesso modo i singoli comuni non avrebbero le possibilità di acquisire delle quote societarie date le difficoltà economiche nelle quali versano.

Proprio per questi motivi, il prossimo 26 novembre i mezzi pubblici quindi si fermeranno per tutto l'arco della giornata (salve le fasce di garanzie dei pendolari) in segno di protesta (VEDI ARTICOLO)

"Non vogliamo che sia svenduta l'azienda, che il privato metta davanti i propri interessi a discapito dei lavoratori, che le linee e i percorsi vengano tagliati - spiega Giuseppe Gulli, segretario regionale Uil - il costo chilometrico è uno dei più bassi in Italia e tutto ciò va premiato. Savona è l'unica provincia che sta facendo questa scelta poco sensata, Genova sta perseguendo la strada dell'affidamento in house, Imperia ha ancora 4 anni di affidamento diretto, La Spezia deciderà fra qualche mese".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium