/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 22 febbraio 2018, 12:40

Finale Ambiente: presentazione ufficiale per il nuovo DG Silvio Ascoli (FOTO e VIDEO)

Le prime parole del vincitore del bando varato dall'azienda dopo le dimissioni di Tiziana Merlino: "Finale Ambiente ha enormi potenzialità ed è dotata di personale motivato e competente".

Finale Ambiente: presentazione ufficiale per il nuovo DG Silvio Ascoli (FOTO e VIDEO)

Si è svolta questa mattina, presso la sede di Finale Ambiente nella zona industriale di Finale Ligure, sulla strada per Calice e Perti, la presentazione del nuovo direttore generale della partecipata finalese.

Lui è Silvio Ascoli, il vincitore del bando varato dall'azienda dopo le dimissioni di Tiziana Merlino, passata a ricoprire la stessa carica in AMIU a Genova. Savonanews era stato il primo organo di informazione a dare notizia di questa nomina (leggi articolo QUI).

Introduce il dibattito il presidente di Finale Ambiente Fulvio Carzolio: "Il direttore è fondamentale per lo svolgimento della nostra attività. L'altro aspetto fondamentale è quello del nuovo capannone, ormai quasi in dirittura d'arrivo. E nel nostro futuro c'è l'ATO unico. Noi ci sentiamo forti di un contratto che ci lega al Comune di Finale Ligure fino al 2030".

Prosegue il presidente: "Sapremo affrontare le nuove normative in maniera degna e cresceremo nel campo dell'igiene pubblica. Oggi che l'edilizia è in crisi, e io da geometra conosco bene questa realtà, la spazzatura è diventata un business e noi sapremo difendere i nostri interessi in un settore che comporta grandi investimenti e gravi responsabilità".

La parola passa a Maria Cristina Tosi, commercialista e componente del CDA: "Seguo più la parte burocratica di quella tecnica, ma tutto è frutto di un grande gioco di squadra svolto con passione e con l'impegno che richiede una società pubblica, sempre nel rispetto delle tempistiche e della legge".

E si arriva alla presentazione di Silvio Ascoli, descritto come uomo calmo ma fermo, di grande competenza e professionalità, dai suoi colleghi del CDA: "Ringrazio il presidente e tutto il Consiglio di amministrazione - le prime parole del nuovo DG - sono stato scelto mediante un percorso scevro da condizionamenti territoriali e con attenzione al solo merito. Arrivo da una realtà simile, partecipata del Comune di Potenza, città capoluogo di regione, e sono in questo settore da 23 anni, per cui è un campo che conosco bene. Finale Ambiente ha enormi potenzialità ed è dotata di personale motivato e competente. Le priorità sono innanzitutto legate alla logistica, avere un progetto valido è importante è la scelta di un lotto non si compie alla leggera. Venendo da un contesto del sud dove in un anno e mezzo siamo arrivati dal 25 al 65% di differenziata nonostante un'utenza molto ostile, qui ho trovato molta più collaborazione da parte della cittadinanza, sensibile e attenta al problema. E i conti sono solidi".

In conclusione Ascoli sottolinea: "No a commenti sulla differenziata con toni da allenatori della nazionale di calcio. È facile dire la propria quando non si conoscono le complessità delle normative e dei vincoli che ci sono dietro: la differenziazione non è un fine ma uno strumento. Lo scopo finale è il recupero dei materiali in nome della massimizzazione dei ricavi e della riduzione dei costi e dell'impatto ambientale".

Tra gli acquisti in programma da parte dell'azienda ci sono nuove spazzatrici e aspiranti, nuovi veicoli di raccolta e investimenti per l'ottimizzazione di attrezzature e servizi.

La carica di Silvio Ascoli sarà triennale e il primo grande impegno sarà l'acquisto del nuovo capannone, non più con leasing ma con mutuo, come notificato in Consiglio comunale. Il bando per l'Istituto mutuante scadrà il 5 aprile. A tal proposito, Ascoli ha precisato come una proprietà non in leasing renderà in futuro più semplici gli iter dei progetti di ristrutturazione o di modifica. Tra maggio e giugno potrebbero partire i lavori, salvo imprevisti.

Oggi i dipendenti di Finale Ambiente sono circa 70, ma a breve partiranno quattro bandi stagionali per vari ruoli legati alle attività estive, tra cui bagnini e parcheggiatori. Oggi la Legge Madia però non consente ulteriori assunzioni a tempo indeterminato. Il 27 febbraio usciranno i bandi stagionali, che resteranno aperti fino a metà marzo per le candidature.

Per le urgenze anche una parte dell'autoparco comunale sarà al servizio di Finale Ambiente, come da accordi intercorsi con l'amministrazione del Comune.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium