/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | venerdì 23 febbraio 2018, 11:12

Pulizia delle spiagge loanesi, commenta LoaNoi: "Amministrazione inadeguata e ostile ai consigli"

I consiglieri del gruppo di opposizione: "Il sindaco ha risposto alla nostra interrogazione che la pulizia degli arenili era stata fatta tempestivamente dai concessionari delle spiagge, ma non era affatto vero"

Il problema della pulizia degli arenili dopo le mareggiate si fa sempre più sentito a Loano ed è oggetto di polemiche anche a livello consiliare. In particolar modo stavolta, a "lanciare l'affondo", è la lista civica LoaNoi, che spiega:

"A seguito della violenta mareggiata che aveva colpito la costa nelle giornate dell' 11 e 12 dicembre 2017, ingenti quantità di alghe di posidonia si erano spiaggiate sull’arenile loanese con particolare concentrazione nel tratto compreso tra il molo Kursaal e il molo di ponente del porto.

Il gruppo consigliare della Lista Civica LoaNoi, valutata la situazione emergenziale verificatasi, e interessati affinchè venisse rapidamente ripristinato il decoro degli arenili, in modo da renderli totalmente fruibili ai turisti che sarebbero sopraggiunti durante le festività di fine anno, informarono l'Amministrazione Comunale della situazione, chiedendo al Sindaco quali azioni e con quali tempistiche intendesse intervenire al fine di supportare i concessionari demaniali interessati dallo spiaggiamento del materiale arenato.

Solo in data 30 gennaio, in risposta alla nostra interrogazione, il Sindaco Pignocca, ci comunicava che “la pulizia degli arenili post mareggiata del 11-12 dicembre 2017 è avvenuta nell'arco di pochi giorni a cura dei concessionari interessati dall'evento”.

Proseguono i consiglieri di LoaNoi: "Poichè quanto affermato dal Sindaco era totalmente inesatto e infondato, abbiamo immediatamente trasmesso una serie di fotografie dello stato degli arenili, dal quale si evinceva, nel caso il Sindaco non fosse mai passato di persona a vedere, che il materiale spiaggiato fosse ancora presente in quantità enormi, e che nessuna pulizia, a distanza di oltre 2 mesi fosse stata eseguita.

A seguito di tale risposta, che metteva a nudo la superficialità e l’inadeguatezza con la quale l’amministrazione aveva affrontato il delicato argomento, abbiamo richiesto al Sindaco: “nelle prossime occasioni di nostre interpellanze di informarsi almeno sullo stato degli eventi oggetto di segnalazione, rispondendo in maniera informata ed adeguata”, “sempre più convinti che avesse perso (ammesso che lo abbia mai avuto) il contatto con la realtà e i conseguenti problemi che la città affronta e subisce”. Il giorno successivo, il 31 gennaio, la Giunta Comunale, dando atto del “riconoscimento della natura dell'eccezionalità degli eventi meteomarini che hanno portato al deposito dei rifiuti sul litorale” deliberava “di collocare dei cassoni scarrabili per la raccolta dei rifiuti spiaggiati, dando mandato al Dirigente affinchè proceda con gli atti necessari per la pulizia dell'arenile”. La situazione creatasi - che auspichiamo in via di risoluzione - così come moltissime altre già segnalate nel corso del nostro mandato, evidenzia la totale indisponibilità da parte del Sindaco e dell’amministrazione ad accettare qualsivoglia suggerimento e parere finalizzato al miglioramento della nostra città, e ad adottare i provvedimenti suggeriti solo dopo che ci si rende conto che non se ne può fare a meno". 

Conclude LoaNoi: "Nonostante questo continuo atteggiamento di parziale “chiusura” non ci rassegniamo (anche per rispetto nei confronti non solo di coloro che ci hanno votato ma di tutti i cittadini loanesi) e continueremo nella nostra attività di controllo e di “stimolo” fiduciosi e convinti che l’amministrazione (tra un “selfie” propagandistico e l’altro) prima o poi ponga in essere le azioni suggerite principalmente nell’interesse dei cittadini (anziché come gentile concessione ai “sudditi” imploranti)".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore