/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | domenica 25 febbraio 2018, 16:00

Cairo, il Comune non aderisce al progetto SPRAR: arriva il no definitivo

"La specificità dei servizi SPRAR richiederebbe una formazione specifica per gli operatori dell’Area Socio-Assistenziale ad oggi coinvolti da altre iniziative che nel complesso coinvolgono tutto il personale disponibile".

Il Comune di Cairo Montenotte non aderisce al progetto SPRAR. Il no definitivo dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Lambertini è arrivato tramite una delibera pubblicata nella giornata di ieri.

Dopo aver analizzato gli svantaggi (sia economici, sia organizzativi), la giunta in carica dallo scorso giugno, ha deciso di non percorrere la direzione che aveva intrapreso la precedente amministrazione Briano. 

"La specificità dei servizi SPRAR richiederebbe una formazione specifica per gli operatori dell’Area Socio-Assistenziale ad oggi coinvolti da altre iniziative che nel complesso coinvolgono tutto il personale disponibile - si legge nella delibera - quindi allo stato attuale, la giunta ha ritenuto opportuno e conveniente il mantenimento delle sole attività in essere per quanto attiene al flusso degli stranieri sul territorio del Comune". 

Attualmente sono circa 70 i richiedenti asili ospitati sul territorio comunale di Cairo Montenotte. L'adesione al progetto SPRAR non avrebbe abbassato tale numero. 

Sulla decisione presa dalla giunta comunale si è espresso Giovanni Ligorio per il Gruppo Consigliare “Movimento Civico”: "La deriva della destra leghista dell’amministrazione Lambertini si mostra nel suo splendore, i migranti si valutano in “benefici e svantaggi” e il sistema “non risulta conveniente in termini economici - organizzativi”, bel modo di considerarsi una Amministrazione fondata su saldi principi cristiani". 

"Un’amministrazione che sponsorizza, organizza, partecipa alla 40^ giornata della vita con spettacoli, Messa, cori parrocchiali, lancio di palloncini…… e poi valuta la Vita di un emigrante con un equazione di convenienza economica, col profitto…altro che con la carità, condivisione, solidarietà! Ricordiamo all’amministrazione aairese, anzi a quelli di “noi per cambiare” (e come cambiano), che se tutte le attività e iniziative considerate sociali si valutassero in relazione del costo, al beneficio, allo  svantaggio, alla convenienza, al risultato…. - prosegue Ligorio - quasi tutte sarebbero da eliminare perché non convenienti o sostenibili …ma questo non succede perchè si applica il  principio della sussidiarità, della solidarietà, della condivisione , della  fratellanza…per e del Bene Comune!". 

"La vostra visione e sensibilità (referendosi all'amministrazione Lambertini) nei confronti degli emigranti presenti sul territorio di Cairo Montenotte dovrebbe essere quantomeno diversa, visto il valore aggiunto che dovrebbe dare la presenza dell’attuale vicesindaco in amministrazione in quanto presidente del Circolo don Pierino che, tra i compiti istituzionali, almeno, dovrebbe dedicarsi ai bisognosi, ai ragazzi, agli anziani, alla mensa dei poveri, all’accoglienza del pellegrino….!". 

"Di certe affermazioni bisognerebbe vergognarsi… e tutti indignarci!!!!...Forse è meglio ricordare a qualcuno le parole di Papa Francesco: “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare”….“il peccato è lasciare che queste paure determinino le nostre risposte, condizionino le nostre scelte, compromettano il rispetto e la generosità, alimentino l’odio e il rifiuto” conclude il consigliere Ligorio. 

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore