/ Speciale elezioni

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

In Breve

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Speciale elezioni | domenica 25 febbraio 2018, 19:45

Elezioni, le proposte di Granero a Savona: "Strade e ferrovie, vecchiaia attiva e le Smart Cities"

Il candidato all'uninominale le ha presentate oggi pomeriggio al Teatro dei Cattivi Maestri

Strade e ferrovie dove persone e merci possano spostarsi velocemente, servizi e proposte per una vecchiaia attiva e stimolante per i tanti anziani in forma che abitano in Liguria, città intelligenti ed eco-sostenibili (Smart Cities) che consumano poco, sono sicure e dove le persone possono trovare attività e servizi vicino a casa. Sono queste le tre proposte forti di Gianluigi Granero per far ripartire Savona e la Liguria.

Granero le ha presentate oggi pomeriggio al Teatro dei Cattivi Maestri a Savona, corredate da dati e slide e sostenute da testimonianze dirette di persone comuni che vivono e lavorano in Liguria. Il primo è Vittorio Pacciano, pensionato felice, camminatore instancabile, esempio lampante di invecchiamento attivo.

“La Liguria è una terra di persone mature che non si rassegnano ad una vecchiaia di solitudine e riposo – ha detto Granero – ma vogliono godersi il tempo libero e la vita con attività interessanti e stimolanti. Esistono molte iniziative singole che occorre mettere in rete, con interventi strutturali finanziati dallo Stato”.

Tocca poi a Renato Procopio, docente della Facoltà di Ingegneria al Campus Universitario di Savona, coordinatore di un progetto che punta a rendere il Campus autosufficiente dal punto di vista energetico con l’ambizione di allargare la sperimentazione all’intero quartiere di Legino, per uno Smart District eco sostenibile, con un basso rischio idrogeologico e servizi che aumentino la qualità della vita delle persone. L’innovazione nella promozione turistica la spiega Roberta Milano, che della materia è un’esperta.

Infine, Anna Cossetta, pendolare, racconta in un video l’odissea quotidiana di chi viaggia in treno per lavoro. “Occorre ridare forza al territorio savonese per contrattare con Trenitalia il miglioramento della qualità dei collegamenti ferroviari” annuncia Granero, che illustra poi gli interventi secondo lui indispensabili per far viaggiare in Liguria persone e merci più velocemente con più efficienza: raddoppio ferroviario sulla costa, Aurelia bis, Gronda, potenziamento dei collegamenti ferroviari con il Piemonte e poi il Pendolino, il treno veloce e diretto che permetteva ai liguri di essere a Roma al mattino presto, metafora finale della Liguria che vuole ripartire.

“Possiamo farcela – conclude Granero – ma dobbiamo mandare a Roma qualcuno che conosca il territorio, queste proposte vanno sostenute in Parlamento. Mi impegno fin d’ora a rappresentare la mia provincia e la mia regione, portando in Parlamento le istanze dei liguri”.

c.p.e.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore