/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | martedì 27 febbraio 2018, 15:55

Santa Corona, all'orizzonte la nascita di un hospice

La struttura, assente nel panorama sanitario savonese, verrà realizzata grazie al contributo economico della Fondazione "Famiglia Sezzella". L'assessore Viale: "Una scelta di civiltà e umanità".

La palazzina ex Isolamento malattie infettive all'interno del Santa Corona

La palazzina ex Isolamento malattie infettive all'interno del Santa Corona

Nel corso della mattinata dedicata alla presentazione del progetto Totem, all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure si è parlato anche di un altro importante progetto riguardante l'istituzione di un nuovo hospice dedicato all'assistenza, sia dal punto di vista terapeutico che di vicinanza dei propri affetti, ai pazienti terminali. Uno spazio composto da dieci posti, ben diverso rispetto ai reparti ospedalieri.

L'edificio individuato come destinazione per l'hospice è la palazzina ex Isolamento malattie infettive (datata marzo 2016), una struttura situata in una zona riservata all'interno dell'ospedale che può contare su un accesso confinante con l'esterno in grado di garantirne una fluibilità facilitata.

L'hospice, assente nel panorama sanitario savonese, verrà realizzato grazie al contributo economico della Fondazione "Famiglia Sezzella" presieduta dal dottor Giancarlo Maritano e istituta in memoria di Walter Sezzella proprio per trasformare in realtà il desiderio di quest'ultimo, spentosi nell'hospice di Savona poiché nel ponente savonese non esistevano e tuttora non esistono strutture simili.

Parte del lascito di circa 2,5 milioni di euro che Walter Sezzella, nato a Genova ma vissuto a Ceriale e Borghetto, ha affidato alla Fondazione verrà utilizzato non solo per la nascita della nuova struttura, ma anche per ulteriori attività (ad esempio borse di studio).

Il progetto in questione, dopo un percorso durato circa un anno, ha trovato una modalità organizzativa innovativa: l'edificio di proprietà dell'Asl infatti nel periodo di ristrutturazione sarà ceduto temporaneamente alla Fondazione. La direzione dei lavori sarà comunque affidata all'azienda sanitaria, che tornerà in possesso dello stabile ad opera conclusa. Ulteriori passi avanti nel progetto si prevedono giovedì 8 marzo quando andrà in scena l'incontro tra la Fondazione ed i referenti tecnici dell'ASL 2.

Sull'hospice a Pietra Ligure ecco il pensiero dell'assessore regionale alla Sanità e alle Politiche Sociali Sonia Viale: "Questo tipo di strutture in Liguria sono presenti in maniera adeguata in base ai parametri ministeriali - ha dichiarato la Viale - da parte della politica c'è comunque la massima disponibilità per arrivare al compimento di questo hospice nel ponente savonese in tempi rapidi: una scelta di civiltà e umanità".

"A tal proposito - ha concluso la Viale - colgo l'occasione per collegarmi alla proposta portata avanti dal dottor Porfido (direttore generale Asl 2 ndr) relativa alla possibilità per i pazienti di godere del conforto di un animale domestico: una possibilità da estendere anche agli hospice".

Il periodo auspicato da Asl e Fondazione "Famiglia Sezzella" per l'inaugurazione della nuova struttura è previsto nel 2019.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore