/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 13 marzo 2018, 17:03

"Alassio X Noi": "La rete idrica 'fa acqua'. Occorre intervenire"

“L’obiettivo è prevenire futuri disagi perché questi non solo hanno il potere di rovinare l’immagine turistica della Città, ma sono soprattutto fonte di preoccupazione per tutti coloro che temono possa riaccadere” afferma il candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative Aldo De Michelis

Si inizia continua a parlare di programma e tra i punti inseriti da “Alassio X Noi” quello relativo alla rete idrica alassina, soprattutto alla luce di alcune problematiche che si sono verificate questa estate nel periodo di maggio afflusso turistico.

Come viene affrontato il problema lo9 abbiamo chiesto al candidato sindaco Aldo De Michelis che afferma “Come si mette in sicurezza? Investendo le risorse pubbliche in tale direzione, rimappando l’intero territorio comunale e iniziando la sostituzione delle vecchie tubature con tubature non solo nuove, ma anche di maggiore portata, in grado di sostenere i flussi idrici relativi ai periodi di maggiore intensità demografica.”

“L’obiettivo è prevenire futuri disagi perché questi non solo hanno il potere di rovinare l’immagine turistica della Città, ma sono soprattutto fonte di preoccupazione per tutti coloro che temono possa riaccadere” afferma il candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative Aldo De Michelis. “Un importante ente pubblico di ricerca italiano quale l’ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – afferma che l’inefficienza delle reti idriche causa ingenti perdite dell’acqua stessa lungo il percorso. Mediamente il 33.4% dell’acqua potabile è sprecata perché non raggiunge destinazione. Se Macerata si rivela l’esempio positivo più virtuoso, con uno spreco contenuto al 6.6%, allora anche noi abbiamo il dovere e la responsabilità di far meglio rispetto a come abbiamo fatto sinora.”

Inoltre, il gruppo comunica con soddisfazione la nomina tramite voto dell’Assemblea di due nuovi Garanti, Maria Cristina Boeri e Tamara Grossi, in sostituzione di Domingo Paola e Simona Casagrande.

In ultimo, la VI Assemblea pubblica dedicata alla passeggiata con i cani sarà riproposta domenica 18 marzo alle ore 14.50, sempre in Piazza Partigiani, poiché la pioggia di sabato scorso non ne ha permesso il pieno svolgimento.

M.C.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore