/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 16 marzo 2018, 09:10

Savona, esposta una interessante immagine della Madonna di Savona proveniente da un antico locale della Fortezza del Priamar

All'interno del Civico Museo Archeologico e della Città in occasione della festività della Madonna della Misericordia

Savona, esposta una interessante immagine della Madonna di Savona proveniente da un antico locale della Fortezza del Priamar

 

Sabato 17 marzo, vigilia della festività della Madonna della Misericordia, verrà allestita, presso il Civico Museo Archeologico e della Città, a cura dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, attuale gestore a titolo gratuito del Museo stesso, l’esposizione di una interessante immagine della Madonna di Savona proveniente da un antico locale della Fortezza.

Si tratta di un affresco con l’immagine frammentaria dell’Apparizione della Vergine al Beato Botta, originariamente dipinto su un pilastro tardomedievale di un locale retrostante la Loggia del Castello Nuovo (1417), l’ unico sopravvissuto alle distruzioni genovesi del Cinquecento. Tale locale venne ebbe la funzione di ambiente di servizio prima del castello medievale, poi della fortezza, fino all’uso di magazzino nel periodo di utilizzo ottocentesco della fortezza come reclusorio militare.

Non sappiamo quando, per un evidente atto di devozione, un ignoto pittore tratteggiò, all’interno di una semplice cornice, l’immagine dell’Apparizione. Certamente l’impostazione semplificata dell’evento e i tratti arcaici della figura della Vergine fanno pensare ad una delle più antiche raffigurazioni della Madonna di Savona, databile tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo.

Per quanto fosse affrescata all’interno di un edificio, la presenza di un’apertura nella volta soprastante aveva provocato negli anni un continuo stillicidio sul dipinto, riducendolo a poco più di una sinopia. Per questo, quando nel 1989 si è provveduto al restauro di quei locali per destinarli a sede del Museo archeologico, si ritenne opportuno staccare il dipinto e provvederne al restauro. L’intervento venne eseguito al restauratore genovese Donato Gerbino e, dopo di allora, il dipinto è stato conservato nel deposito del Museo stesso.

Pochi sono quindi i savonesi che hanno avuto modo di vedere il dipinto e ci è sembrato opportuno esporre, proprio in occasione della festività della Madonna della Misericordia, questa interessante testimonianza di devozione e di arte popolare.

Il dipinto rimarrà esposto nella Sala ad Ombrello da sabato 17 a domenica 25 marzo secondo gli orari di apertura del Museo Archeologico (giovedì 10-13, venerdì 10-13, sabato 10-14 / 16-18, domenica 15 -18).


c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium