/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 26 marzo 2018, 14:28

Savona, stop ai tagli sul sociale, passi avanti sulle problematiche familiari e sui disoccupati

L’assessore Romagnoli sta lavorando anche alla riattivazione entro l’estate dei campi solare, a rischio il post nido

Savona, stop ai tagli sul sociale, passi avanti sulle problematiche familiari e sui disoccupati

I tagli dei campi solari e nel settore scolastico avevano creare diverse polemiche nei cittadini, interventi definiti obbligatori visti i problemi delle casse comunali, nel bilancio sociale del 2017 invece sono stati confermati i restanti servizi con l’attuazione di nuovi percorsi, legati al discorso distrettuale, i progetti Paideia, Familiarmente e Pippi che rispondono a problematiche presenti nelle famiglie.

Questa mattina nella sala giunta del comune di Savona è stato presentato quindi dall’assessore Ileana Romagnoli e del dirigente Walter Ziliani il bilancio sociale.

“I numeri personali sugli addetti della scuola non erano più sufficienti a mantenere in vita il servizio, eravamo giunti a ridurne uno è quindi stato un percorso di consolidamento per gli interventi sul 2018-2019 e quindi confermare e migliorare i numeri dello scorso anno” spiega l’assessore al sociale Romagnoli. 

Tra le novità è stato inoltre attivato il progetto “Città dei Papi” che risponde alla necessità di riavviare nel mercato del lavoro persone che hanno perso il lavoro oltre ad un accordo di tavoli di lavoro con le associazioni del Terzo Settore (leggi qui) per un lavoro estivo in cui si è giunti alla conferma delle modalità d’incontro su macroaree, riformato poi il patto di sussidiarietà con la Caritas e la Croce Rossa e confermato il trasporto disabili anche con una convenzione con quest’ultimi.

“Il volume d’affari che viene sviluppato dal nostro comune è molto elevato rispetto alle risorse del bilancio - spiega Walter Ziliani - a livello distrettuale si agiscono delle risorse che non entrano nel bilancio comunale ma sono distrettuali, come i fondi autosufficienza o il contributo di solidarietà”.

Entro l’estate gli uffici comunali stanno lavorando al ripristino dei campi solare e a garantire un estensione dell’orario sugli asili nidi nonostante ci siano difficoltà per la mancanza di operatori coadiutori, l’orario potrebbe passare dalle 7.30 alle 16.00 (oggi invece 7.15-15.30) a pagarne le spese sarebbe il post nido fino alle 17.00 garantito al momento solo nei plessi del nido a gestione privata delle Piramidi e via Crispi.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium