/ Eventi

Eventi | 17 aprile 2018, 13:21

Ma quant'è bello andare in giro con la Vespa a Pietra Ligure (FOTO e VIDEO)

Grande successo per il primo raduno organizzato dal "Vespria", il club pietrese dedicato al mito a due ruote. Entusiasta il presidente Mirko Rossotti: "È stato molto bello e molto più grande di quanto ci aspettassimo".

Ma quant'è bello andare in giro con la Vespa a Pietra Ligure (FOTO e VIDEO)

Vespe (truccate?) anni '60, ma non solo, girano in centro... Si potrebbe descrivere così, parafrasando una nota canzone dei Lùnapop, il grande successo ottenuto dal primo raduno nazionale "Città di Pietra Ligure" organizzato dal locale Vespa Club "Vespria". Domenica scorsa, infatti, la cittadina rivierasca (ma non solo) ha accolto l'allegra invasione delle numerose "frecce con dietro attaccata una targa" per quello che è stato un vero e proprio boom di partecipazioni.

"È stato molto bello e molto più grande di quanto ci aspettassimo - ha dichiarato ai nostri microfoni Mirko Rossotti, presidente del Vespa Club Pietra Ligure - sono arrivate tra le 330 e le 350 persone, gente da tutta la Liguria, ma anche da tutt'Italia come alcuni appassionati giunti da Sirmione, dalla Toscana e dal basso Piemonte. Abbiamo, inoltre, premiato ben 52 club che hanno partecipato al nostro raduno: numeri veramente inaspettati".

Un trionfo, dunque, per una giornata che si è sviluppata così: "In apertura, dalle 8 alle 10.30 - ha raccontato ancora Rossotti - c'è stata l'esposizione in via Matteotti a Pietra. Dopodiché, al termine di una sfilata per le vie del paese, il corteo ha proseguito il giro sulle strade della Val Maremola raggiungendo poi Verezzi passando per Bardino. L'idea iniziale prevedeva un giro più lungo ma, a causa della strada bagnata dalla pioggia, abbiamo preferito accorciare il tragitto. Nella cornice molto apprezzata di Verezzi c'è stata l'occasione per un aperitivo in piazza presso la S.M.S. Concordia, da lì lo spostamento finale a Ranzi dove abbiamo potuto assaporare il pranzo preparato dal circolo "Giovane Ranzi" in quella che è la sede della Sagra".

Una bella soddisfazione non solo per il direttivo del Vespa Club, ma anche per Pietra Ligure che ha potuto godere di un importante ritorno di immagine: "Ci ha stupito la presenza così numerosa di tanti 'Vespisti", decisamente al di sopra di ogni previsione - è questo il commento entusiasta di Daniele Rembado, assessore al turismo del comune di Pietra Ligure - un segnale sul fatto che questo evento, se avremo la capacità di fare rete, potrà consolidarsi come un'importante occasione di richiamo turistico. Ho parlato con i ragazzi del Vespa Club e ho già dato la massima disponibilità da parte del Comune per far crescere sempre di più la manifestazione, trasformandola in un appuntamento unico in riviera. Un evento che riguarda un simbolo del made in Italy, sempre molto affascinante: l'idea, dopo il grande risultato ottenuto, è quella di poter migliorare ancora".

Ma una volta organizzato con successo il primo raduno, il pensiero vola già agli appuntamenti futuri: "Adesso, passata questa prima edizione - ha confidato infine il presidente del Club pietrese - rifletteremo se ripeterlo già l'anno prossimo oppure saltare un anno per avere il tempo di migliorare ulteriormente l'organizzazione, oltre che quello per farci conoscere ancor di più nel mondo dei Vespa Club: è bello partecipare anche ad altri raduni, magari traendo spunto per nuove idee".

VESPA CLUB PIETRA LIGURE (Fondato il 6 aprile 2016, sede presso il Caffé Toso in via Matteotti)

Membri del direttivo

Presidente: Mirko Rossotti.

Vice presidente: Dario Galofaro.

Segretario: Stefano Rembado.

Tesoriere: Massimo Rembado.

Consiglieri: Andrea Rescigno, Carlo Toso, Luca Zanardi.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium