/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 aprile 2018, 11:46

Savona. Sciopero Tpl, il corteo diretto in Piazza Sisto: traffico in tilt (FOTO e VIDEO)

Lavoratori e sindacati protestano contro la privatizzazione del trasporto pubblico locale, alle 12 l’incontro con il sindaco Caprioglio

Savona. Sciopero Tpl, il corteo diretto in Piazza Sisto: traffico in tilt (FOTO e VIDEO)

AGGIORNAMENTO ORE 12.00, LA DIRETTA DELL'INCONTRO CON IL SINDACO:

Una Savona con il traffico completamente bloccato, l’autostrada è chiusa in entrambe le direzioni e le auto e i camion si sono riversati sull’Aurelia, inoltre da questa mattina da inizio servizio alle ore 5.00, dalle 8.30 alle ore 17.30 e dalle ore 20.00 a fine servizio è in atto lo sciopero dei lavoratori Tpl.

Alle ore 11.00 è partito il corteo dalla rotonda di fronte al mercato civico e successivamente concluderà il suo viaggio in Piazza Sisto di fronte al comune di Savona dove alle 12.00 ci sarà un incontro con il sindaco Ilaria Caprioglio per una rivalutazione della posizione comunale e farsi promotore con la provincia di Savona e la Regione per la salvaguardia di Tpl: una delegazione composta da alcuni componenti di ogni sigla sindacale incontrerà direttamente il primo cittadino savonese.

Ieri, durante il consiglio comunale savonese è stata approvata all’unanimità la mozione della lista civica del sindaco Caprioglio con la richiesta al primo cittadino per una continuazione della gestione in house oltre alla ricerca di fondi necessari alla prosecuzione dell'attività e dei necessari investimenti e se non fosse possibile, cercare di vigilare sull'estensione per dieci anni della clausola di salvaguardia sociale, la tutela delle linee periferiche, il mantenimento degli attuali posti di lavoro e l'assunzione di nuovi lavoratori per ogni dipendente pensionato e/o dimissionario.

La mozione presentata invece dai gruppi consiliari "Rete a Sinistra -Savona che vorrei", "Noi per Savona" e M5s, è stata respinta con il voto contrario della maggioranza e si concentrava sulla proroga dell'attuale contratto di servizio e la ricerca di nuovi fondi.

L'emendamento (approvato all’unanimità) presentato da Vince Savona ed esposto dal consigliere Luigi Bussalai invece prevede la richiesta di un tavolo ministeriale alla presenza delle parti sociali, Confederazioni Nazionali dei trasporti e ASSTRA con il fine di verificare se ci sono le condizioni per apportare alcune modifiche al Decreto legge n°50 del 24 aprile 2017 (normativa nazionale che "disincentiva" il ricorso a procedure di affidamento in house), nello specifico a chiedere un incremento della dotazione del Fonda Nazionale Trasporti; a eliminare sia la previsione nel caso in cui non si ricorra ad affidamento con procedura ad evidenza pubblica, della riduzione del 15% delle risorse trasferite alle Regioni, che l'onere da parte delle aziende contraenti di un investimento in rinnovo del materiale rotabile o in nuove tecnologie, non inferiore al 10% del corrispettivo contrattuale.

Il 4 maggio il sindaco Caprioglio insieme al presidente della Provincia Monica Giuliano incontrerà l'assessore regionale Gianni Berrino per discutere della attuale delicata situazione come annunciato mercoledì nell'incontro in Regione con i sindacati. 

Tiziana Minuto, CGIL: "Apprezziamo quello che ha fatto la Giunta comunale, ma attendiamo atti concreti".

Giuseppe Gulli, segretario generale Uil: "Il servizio che facciamo è un servizio sociale, non si può pensare di fare profitto in Liguria"

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium