/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 aprile 2018, 11:23

Loano, venditore abusivo "a catalogo" fermato dalla polizia municipale

"Anche per questa estate – spiega il sindaco Pignocca – la nostra amministrazione ha intenzione di mettere in atto un piano di interventi in ambito di pubblica sicurezza"

Loano, venditore abusivo "a catalogo" fermato dalla polizia municipale

Proponeva la propria merce ai potenziali clienti utilizzando un “catalogo” il venditore abusivo fermato ieri sulla passeggiata a mare dagli uomini della polizia municipale di Loano. Per tutta la mattinata alcuni agenti in borghese hanno monitorato l'attività illegale messa in atto dal commerciante ambulante, un senegalese di 56 anni regolare sul territorio nazionale.

Raccolta una sufficiente quantità di prove, è scattato il blitz: una pattuglia di tre agenti ha fermato lo straniero e sequestrato l'intero suo campionario, cioè tre costumi da bagno, tre giacche Moncler, una borsa Prada ed il “catalogo” di merce contraffatta. Accanto a questa merce, che riportava marchi palesemente falsificati, gli agenti hanno sequestrato anche due paia di bermuda e tre borse non “tarocchi”.

Oltre alla contestazione dei reati di “introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi” e “vendita di prodotti industriali con segni mendaci” (articoli 474 e 517 del codice penale) allo straniero è stata elevata una sanzione amministrativa di 5 mila euro per “vendita senza licenza” ed in una zona vietata.

“Anche per questa estate – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – la nostra amministrazione ha intenzione di mettere in atto un piano di interventi in ambito di pubblica sicurezza che prevede, tra gli altri, una massiccia presenza dei nostri agenti in centro e sulla passeggita a mare, cioè le zone di massima presenza turistica. Il nostro obiettivo è quello di garantire il presidio ed il controllo del territorio durante l'arco di tutta la giornata”.

“Il sequestro di ieri – spiega l'assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – ha avuto il plauso dei gestori degli stabilimenti balneari del nostro litorale. Come già avvenuto negli ultimi anni è nostra intenzione, in collaborazione proprio con i balneari, potenziare ulteriormente i controlli anti-abusivismo sul lungomare. L'iniziativa ha ricevuto ampio consenso da parte di cittadini e turisti ed ha portato ottimi risultati. Vogliamo quindi riproporla anche quest'anno, per dare ai nostri ospiti l'immagine di un litorale sicuro, ospitale e controllato”.

In merito al sequestro di ieri, il comandante della polizia municipale Gianluigi Soro aggiunge: “Non è la prima volta che i venditori abusivi ricorrono all'utilizzo di un 'catalogo' per ridurre al minimo il rischio di essere trovati in possesso di merce contraffatta. In questo caso, però, l'impegno dei nostri agenti ed il monitoraggio costante delle attività illegali hanno consentito di raggiungere ugualmente il risultato”. 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium