/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | domenica 13 maggio 2018, 15:00

In sala rossa: "Savona alla fine del Medioevo" (FOTOgallery)

Presentati i due volumi realizzati da Angelo Nicolini, una ricerca storica sul nostro capoluogo di provincia da quasi 1300 pagine

Fotoreportage di Stefano Mallarini

Fotoreportage di Stefano Mallarini

Presentiamo un reportage del secondo appuntamento organizzato dalla Società Savonese di Storia Patria venerdì 11 maggio 2018.

Il primo si è svolto a Cairo Montenotte, dove Marcello Penner – ore 14.30, Aula Multimediale, Istituto Patetta, nell’ambito del progetto “Ab origini” ha trattato di Appunti di metodologia della ricerca storica. Studiare la storia industriale attraverso le fonti locali: il caso della "Tardy & Benech".

Invece in questo secondo appuntamento, svoltosi in una sala Rossa del Comune di Savona gremita, alle 18.00 di venerdì sono stati presentati i due volumi dell’opera di Angelo Nicolini intitolata Savona alla fine del Medioevo (1315-1528) Strutture, denaro e lavoro, congiuntura, (edito da Città del Silenzio Edizioni, con il patrocinio di Società Savonese di Storia Patria e Istituto Internazionale di Studi Liguri).

I due volumi che compongono l’opera, per complessive 1.290 pagine, rappresentano un punto fermo delle nostre conoscenze attuali di Savona nel Medioevo. La presentazione è organizzata da Libreria Ubik: con gli interventi di Giovanni Assereto, Carlo Varaldo, e Furio Ciciliot.

La ricerca meticolosa condotta da Angelo Nicolini presso gli archivi italiani e esteri, oltre che su tutti gli atti presenti nell’archivio di Stato di Savona ha permesso di fornire una nuova e realistica immagine di quello che è stato il passato della città di Savona in ogni suo aspetto dal 1315, epoca scelta come base di partenza come ha riferito lo stesso Nicolini solo perché gli atti più antichi erano già stati pubblicati e da quel periodo iniziano ad essere presenti una serie cospicua di documenti d’archivio ti sui quali poter basare una ricerca seria , fino al 1528 quando Savona dovette soccombere alla potenza Genovese.

Un’immagine nuova di un fiorente passato savonese con aspetti inediti e seriamente documentati da Nicolini, che ha condensato nell’opera ben quarant’anni di ricerche d’archivio, sapientemente esposte, mettendo in ogni momento in correlazione con quanto accadeva nel resto d’europa i fatti relativi alla realtà savonese.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore