/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | domenica 13 maggio 2018, 10:00

Toti e la sanità: "Continuo a vedere intorno a me troppo pregiudizio e poca informazione"

Il presidente della Regione Liguria: "Stiamo attivando un piano che non è diverso da quello di tante regioni italiane, al di là del colore politico". E sugli scontri tra Canepa e Melgrati commenta: "Rientrano nel normale e sano dibattito democratico, guai se non ci fossero"

 “Alassio è una città fondamentale per il turismo del nostro territorio, per noi che sia ben amministrata con un modello di sviluppo vicino a quello della Regione per noi è un motivo di sicurezza”. Con queste parole Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, commenta (e sostiene) la candidatura di Enzo Canepa a sindaco della Città del Muretto.

Ma in realtà, il “tour” alassino di Toti ha rappresentato l’occasione per un discorso molto più “a volo d’angelo” sulla realtà del comprensorio, dall’agroalimentare, alla Piana d’Albenga, fino all’ambiente.

Sugli attriti tra Canepa e Melgrati, Toti commenta: “Le polemiche sono fondamentali per il dibattito politico; poi è la gente a scegliere, così come si fa in democrazia. Rientra nel sano evolversi del dialogo democratico e Alassio, per fortuna, non fa eccezione”.

 

Altro tema “caldo” è quello della sanità e, in particolar modo, della privatizzazione delle strutture: “Continueremo a dialogare con tutti – chiarisce Toti – ma il problema è che ogni volta che incontro delle persone su posizioni contrarie vedo in loro molto pregiudizio e poca conoscenza di ciò che stiamo facendo. E purtroppo c’è una politica che alimenta e strumentalizza questi pregiudizi. Quello che stiamo realizzando, infatti, non è per nulla diverso da ciò che altre Regioni di ogni colore politico, dalla Lombardia alla ‘rossa’ Emilia Romagna, stanno facendo”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore