/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | domenica 13 maggio 2018, 15:35

I "Cittadini Stanchi" a Toti: "Incontriamoci ad Albenga al più presto"

Il gruppo albenganese: "Siamo pronti ad ascoltare tutti i progetti legati alla sanità, ma ribadiamo che se si dovesse trattare di privatizzazione totale siamo contrari"

I "Cittadini Stanchi" a Toti: "Incontriamoci ad Albenga al più presto"

Il gruppo albenganese dei “Cittadini Stanchi” replica alle parole del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, che ieri, durante una sua visita ad Alassio in sostegno al candidato sindaco (e sindaco uscente) Enzo Canepa ha dichiarato: “Sui progetti legati alla sanità ligure vedo tanto pregiudizio e poca informazione”.

Rispondono i Cittadini Stanchi: “Nessun atteggiamento ostile o pregiudiziale da parte nostra, siamo apartitici, non schierati e assolutamente aperti al dialogo nei confronti di tutte le forze politiche, in nome esclusivamente del bene di Albenga, del suo comprensorio, della provincia e dell’intera regione.

Ma se davvero siamo così poco informati, come Toti afferma, è perché nessuno dalla Regione ci ha mai incontrati per spiegarci in modo chiaro quali progetti siano in atto per il futuro dell’ospedale di Albenga, ma anche di quelli di Cairo e Bordighera. Ci teniamo infatti a ricordare che a maggio 2017 abbiamo iniziato a chiedere un incontro con il presidente Toti e la vicepresidente e assessore alla sanità Sonia Viale proprio per parlare di queste argomentazioni. Questo incontro ci era stato promesso per settembre, poi rinviato a dicembre, poi a gennaio di quest’anno. Ora siamo a maggio, è trascorso un anno esatto, e non siamo ancora riusciti a ottenere quest’incontro”.

Prosegue il gruppo albenganese: “Le nostre richieste sono state più volte lette in consiglio comunale, pertanto ci sono testimoni tutti i consiglieri albenganesi, di maggioranza e di minoranza. E con loro ci sono testimoni anche tutte le sigle sindacali del comparto della sanità che sempre ci sono state accanto nelle nostre richieste”.

Concludono i Cittadini Stanchi: “Non siamo da soli: oltre ai già citati sindacati, ricordiamo che nelle manifestazioni di ieri abbiamo avuto il sostegno delle associazioni “Gruppo Antipolitico Savonese”, “In aiuto degli invisibili” e dell’associazione di Varese “La Speranza 29 marzo”, presente nella persona del suo presidente. A seguito dell’incontro di ieri ad Alassio il presidente Toti ci ha promesso un incontro. Noi rinnoviamo la nostra disponibilità e speriamo di avere una data certa in tempi brevi. Siamo interessati a conoscere tutte le spiegazioni nel dettaglio del progetto, nel nome di un futuro radioso per i nostri ospedali, ma ribadiamo ancora una volta fermamente che se invece si tratterà di privatizzazione totale tutte le nostre associazioni sono contrarie, per i vari motivi che abbiamo già spiegato più volte agli organi di informazione e alla cittadinanza”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore