/ Albenganese

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Albenganese | lunedì 14 maggio 2018, 15:30

Ceriale, il candidato D'Acunto risponde ad Enpa: "Creeremo spazi appositi per i cani sulla passeggiata e nel centro storico"

"Il punto di vista dell’Ente per la Protezione Animali appare molto equilibrato, non ha nulla di ideologico e soprattutto si sostanzia di una proposta concreta e non particolarmente costosa che può essere facilmente realizzata"

"Giustamente l’ENPA segnala che il recente divieto di accesso dei cani alle aiuole della passeggiata di Ceriale crea diversi problemi alla libera fruizione del nostro lungomare. Il punto di vista dell’Ente per la Protezione Animali appare molto equilibrato, non ha nulla di ideologico e soprattutto si sostanzia di una proposta concreta e non particolarmente costosa che può essere facilmente realizzata. Si tratterebbe infatti di creare un certo numero di aiuole coperte dal solo manto erboso nelle quali i cani possono entrare liberamente senza danneggiare le altre aiuole, per le quali si prevede una vegetazione più delicata e potenziamente danneggiabile dalle deiezioni liquide canine" dice il candidato sindaco Nicolangelo D'Acunto appoggiando l'dea dell'Ente Nazionale Protezione Animali.

"In qualità di candidato sindaco della lista di Centro-Destra “Uniti per Cambiare” posso tranquillamente affermare che l’idea del percorso canino rientra a pieno titolo nel nostro programma amministrativo per Ceriale. Giustamente L’ENPA sottolinea che i proprietari di animali domestici rappresentano un’importante nicchia della quale ogni sana politica di accoglienza non può prescindere. Dobbiamo inoltre considerare che si è sempre più affermata una sensibilità nuova per gli animali e il loro benessere. Di tutto questo le istituzioni devono tenere conto e trovare soluzioni idonee a garantire la libertà dei cittadini e dei loro amici a quattro zampe" conclude D'Acunto

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore