/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | lunedì 14 maggio 2018, 16:55

Regione, prorogato al 31 maggio il bando da mezzo milione di euro per le imprese che realizzino prodotti innovativi ed esperienziali

“Il bando – spiega l’assessore Berrino - è rivolto a micro, piccole e medie imprese che vogliano puntare su prodotti innovativi nei servizi offerti ai turisti”

 

Prorogati al 31 maggio i termini per la presentazione delle domande al bando da 500 mila euro del Fondo strategico regionale, rivolto alle micro, piccole e medie imprese del settore turistico per progetti innovativi e di prodotti esperienziali. Lo annuncia l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino. “Il bando – spiega l’assessore Berrino - è rivolto a micro, piccole e medie imprese che vogliano puntare su prodotti innovativi nei servizi offerti ai turisti”. Le Mpmi possono presentare domanda a Filse come singole e in partnership di progetto con altre imprese per un minimo di tre, e ai consorzi che operano nel settore turistico e che hanno sede in Liguria.

Gli interventi ammissibili comprendono: la progettazione di lavori edili, opere murarie, acquisto macchinari, realizzazione impianti che migliorino l’accoglienza turistica anche per i portatori di disabilità, dotazione di hardware e software per erogare e promuovere servizi, realizzazione di percorsi e laboratori del gusto, dell’artigianato e delle tipicità liguri. I finanziamenti erogabili vanno da un minimo di 10 a un massimo di 50mila euro.

“Nell’ultima giunta a Imperia – dichiara inoltre l’assessore Berrino – abbiamo anche approvato l’anticipazione delle risorse 2019 per i bonus occupazionali varati con il Patto del lavoro del turismo per fare fronte alla grande richiesta da parte delle imprese del territorio. Gli oltre 505 contratti di lavoro, attivati da 139 imprese che hanno fatto richiesta dei bonus occupazionali per oltre 1,5 milioni di euro, testimoniano la vivacità del comparto e la volontà di creare buona occupazione, che come assessorato alle Politiche attive del lavoro vogliamo sostenere con forza”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore