/ Attualità

Attualità | martedì 15 maggio 2018, 14:13

Al via il piano colore: “Varazze come le Cinque Terre”

Un progetto ambizioso che sarà presentato il 29 Maggio alle ore 15:00 al Teatro Don Bosco

Al via il piano colore: “Varazze come le Cinque Terre”

“Le facciate colorate delle cinque terre – scrive Emilio Casalini, giornalista di Report in “Rifondata sulla Bellezza” – se private delle loro sfumature di gialli e rossi, sembrerebbero delle costruzioni abusive che rovinano la bellezza della scogliera. I colori creano un’Immagine che tolgono il fiato. La stessa che i turisti fotografano e condividono sui social, stimolando la curiosità di milioni di potenziali visitatori”. 

“L’architettura deve rispettare il luogo, integrarsi con esso, ascoltare cioè il suo “genius loci”, scrive l’architetto norvegese Christian Norberg-Shulz. E Quale strumento migliore del colore per raccontare l’anima dei nostri luoghi?

Il Progetto del Piano Colore, che sarà presentato ufficialmente Martedì 29 Maggio alle ore 15:00 presso il Teatro Don Bosco parte proprio da questo presupposto: raccontare i luoghi e renderli identitari proprio attraverso l’uso del colore. 

All’evento, organizzato dall’Assessorato all’Urbanistica ed Edilizia privata del Comune di Varazze, che vede l’Assessore Massimo Baccino come promotore e coordinatore, parteciperanno come relatori gli architetti Simonetta Barozzi, Marta Scapolan e Chiara Tiscornia. A Moderarlo saranno l’Assessore Massimo Baccino, l’architetto Giovanna Berrino, responsabile ufficio edilizia e urbanistica del Comune di Varazze e l’architetto Michela Biggi, Presidente della Consulta Urbanistica e Territorio. 

“Il Piano del Colore – afferma l’Assessore Baccino - ha come obiettivo principale la riqualificazione dell’immagine della Città, la conservazione e la tutela del patrimonio edilizio e la conseguente valorizzazione del paesaggio urbano. Svolge, inoltre, una funzione di indirizzo e controllo. Infatti, gli antichi colori rivivranno e i nuovi colori non litigheranno con i vecchi. Il progetto, tutto firmato al femminile,  Simonetta Barozzi, Marta Scapolan e Chiara Tiscornia. con il coordinamento di Giovanna Berrino, responsabile del settore urbanistica del Comune di Varazze, ha previsto una serie di analisi, rilievi e schedature per salvaguardare il patrimonio cromatico di Varazze e che hanno portato, seguendo tre fasi finalizzate a sopralluoghi, rilievi e schedature, alla messa a punto della tavolozza dei colori. Durante l’incontro, - afferma l’Assessore all’urbanistica Massimo Baccino, invitando gli addetti ai lavori e tutta la Cittadinanza a partecipare, sarà spiegato l’obiettivo del progetto. Il recupero delle facciate degli edifici del centro storico cittadino e dei nuclei storici frazionali, la formulazione di un quadro delle cromie esistenti, l’individuazione delle tecniche e materiali impiegati nella realizzazione degli intonaci e l’identificazione delle tipologie e dei prodotti idonei per gli interventi di recupero". 

“Il 'progetto colore' – conclude Baccino – sarà  accompagnato da una serie di misure economiche. L’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Alessandro Bozzano, intende proporre infatti un’importante serie di agevolazioni economiche per recuperare il patrimonio edilizio ed in particolare l’esenzione totale dal pagamento dell’imposta sul suolo pubblico  per i primi 120 giorni a favore dei proprietari di immobili, che intendono procedere al ripristino ed al rifacimento delle facciate, del centro storico cittadino e dei nuclei storici frazionali, presi in esame dal Piano Colore". 

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore