/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 21 maggio 2018, 13:29

Si fingevano tecnici comunali per derubare i malcapitati della pensione e del bancomat: tre persone arrestate dalla polizia di Savona

Si tratta di Guglielmo e Aurora Dubois, marito e moglie, rispettivamente 50 e 48 anni, e Lorena Costamagna, 30 anni; tutti provenienti dalla zona di Mondovì e di etnia sinti.

Si fingevano tecnici comunali per derubare i malcapitati della pensione e del bancomat: tre persone arrestate dalla polizia di Savona

Entravano in confidenza con gli anziani, meticolosamente individuati come vittime per i loro raggiri, e dopo una serie di sopralluoghi agivano con un modus operandi tanto banale quanto collaudato: si fingevano tecnici comunali o incaricati per le verifiche della Tasi per derubare i malcapitati della pensione e del bancomat.

Si tratta di Guglielmo e Aurora Dubois, marito e moglie, rispettivamente 50 e 48 anni, e Lorena Costamagna, 30 anni; tutti provenienti dalla zona di Mondovì e di etnia sinti.

La coppia di nomadi era già finita agli arresti dopo un'indagine condotta dalla squadra mobile di Savona in collaborazione con il Commissariato di Sanremo. Colti in flagrante, nell'appartamento di un anziano, il 12 marzo del 2017. Dopo la direttissima, erano stati assegnati ai domiciliari. La trentenne, invece, si era aggiunta come complice negli ultimi tranelli, affiancando l'altra donna nel "saccheggio" degli alloggi, mentre l'uomo si ritagliava il ruolo di palo. Tutti e tre, senza occupazione, vivevano dei proventi delle scorrerie e mantenevano uno stile di vita piuttosto elevato.

Gli agenti della squadra mobile savonese hanno chiuso il cerchio e li hanno bloccati: marito e moglie sono finiti in carcere; la complice ai domiciliari.

Nella gallery alcune foto dell'operazione messa in atto dalla polizia di stato.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium