/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 22 maggio 2018, 12:58

Ceriale, Sanna attacca Giordano. "Va in lista con chi ha venduto la farmacia"

Il candidato e consigliere uscente: "Non sento il bisogno di risponderti". L'attivista pentastellato: "Allora hai qualcosa da nascondere"

Scontro vivace, sulle pagine del gruppo facebook “Gazzetta di Ceriale”, tra Luigi Giordano, consigliere di opposizione uscente (lista “Voi”) e ora in squadra con il candidato sindaco Luigi Romano, e Rodolfo Sanna, uno degli esponenti di più lunga data del Movimento 5 Stelle non soltanto cerialese ma provinciale.

A lanciare il sasso (senza nascondere la mano, ma anzi firmandosi con nome e cognome) è Sanna: il Movimento 5 Stelle infatti non ha mai fatto mistero di essere contrario all’alienazione della farmacia comunale cerialese; per questo motivo, sulla pagina facebook dedicata alle vicende cittadine, l’esponente pentastellato si domanda: “Come si sente Giordano a essere in lista con chi ha votato per la vendita della farmacia?”

Replica Giordano: “E tu come ti senti a farmi campagna elettorale contro, senza tener conto di tutto quello che ho fatto per il bene dei cittadini?”

Sanna risponde: “È maleducazione rispondere con un'altra domanda, ma tanto ormai ti sei specializzato a non rispondere.

1. Dire le cose come stanno non è fare campagna contro

2. Tu come ti senti a non riconoscere meriti di altri e/o di altre forze politiche?

3. Come ti senti ad essere in lista con parte dell'attuale giunta che tanto critichi?

La buona educazione presuppone che si risponda a domande prima di farne altre, tipo quella sul Torelli per la quale mi dicesti che avresti risposto e mai lo hai fatto...”

Il consigliere uscente tiene la linea dura: “Non sento proprio alcun obbligo a risponderti”.

E Rodolfo Sanna conclude: “Chi si tira indietro ed evita il confronto evidentemente ha qualcosa da nascondere”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore