/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 24 maggio 2018, 14:19

Savona, targa rimossa in Piazza delle Nazioni, assessore Santi: “Le regole vanno rispettate”

Il Coordinamento Antifascista lo scorso 22 aprile aveva posizionato una targa in Piazza delle Nazioni per ricordare il giorno della liberazione di Savona dal fascismo ma è stata rimossa lo scorso 18 maggio

Savona, targa rimossa in Piazza delle Nazioni, assessore Santi: “Le regole vanno rispettate”

Il Coordinamento Antifascista Savona il 22 aprile scorso aveva donato una targa alla città di Savona posizionata in Piazza delle Nazioni, per ricordare il giorno della liberazione savonese dal nazifascismo, avvenuta il 24 aprile 1945 e come ci è stato segnalato ieri (leggi QUI) lo scorso 18 maggio è stata rimossa.

L’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Pietro Santi ha voluto rispondere agli attacchi contro l’amministrazione spiegando le ragioni della rimozione: “Le regole vanno rispettate da tutti anche in un caso più che nobile come questo. Esiste una normativa di legge per il quale tramite una gerarchia istituzionale deve essere presentata una domanda all’amministrazione comunale, che riguardi una lapide, una targa, poi toccherà alla commissione toponomastica, che si riunisce tre volte l’anno e che esamina le richieste decidere, mi preme sottolineare il fatto che io ne faccio parte ma sono l’unico politico, sono presenti esperti nel settore artistico, culturale e storico”.

Se è una cosa che si ritiene meritevole e in questo caso lo è assolutamente, viene posizionata a spese del comune o del richiedente. Il Coordinamento Antifascista non ha richiesto il permesso e questo non è accettabile, si è trattato di una targa abusiva e l’abbiamo fatta rimuovere. Nel pieno rispetto delle regole accetteremo di buon grado la loro domanda” conclude Santi.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium