/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 24 maggio 2018, 17:14

Morte di Cinco, l'appello nei confronti di Gabraje è da rifare

La Cassazione ha annullato la sentenza d'Appello. La vicenda risale all’11 ottobre del 2015 quando Cinco sarebbe stato colpito da un pugno e cadendo avrebbe battuto la testa morendo poi 1 mese dopo.

Morte di Cinco, l'appello nei confronti di Gabraje è da rifare

La Cassazione annulla la sentenza con la quale Sabit Gabraje era stato condannato a undici anni e sei mesi di reclusione per omicidio preterintenzionale.

La vicenda risale all’11 ottobre del 2015. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'aggressione sarebbe avvenuta dopo che Gabraje frenò per non investire Cinco salvo però scendere poco dopo dalla vettura sferrare un pugno al 44enne e comportarne la caduta e un urto fortissimo alla testa per poi scappare e costituirsi solo 2 giorni dopo.

L’annullamento della sentenza motivata dai giudici di Cassazione sul fatto che risultava non adeguatamente motivata rende necessario un secondo processo di appello per Gabraje.

Ricordiamo che l’avvocato di Gabraje aveva presentato appello contro la sentenza di primo grado contestando l’applicazione dell’aggravante dei futili motivi, la negazione delle attenuanti generiche e la mancata considerazione della scriminante della provocazione.

M.C.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium