/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | sabato 26 maggio 2018, 14:00

Comunali Alassio, Melgrati attacca: "Dopo le bugie di Canepa sulla vicenda del 'Project Financing campo sportivo', ecco le falsità di Parascosso"

"Da un avvocato ci aspetteremmo che prima di parlare almeno leggesse la sentenza…"

 

"Apprendiamo con estremo stupore il commento del consigliere di minoranza uscente, e “RIENTRANTE”, ora candidato sindaco Giovanni Parascosso di una lista catto-comunista sulla sentenza emessa dal Tribunale di Savona in merito alla vicenda del nostro stadio cittadino" commenta in una nota Marco Melgrati, candidato sindaco per la Lista Civica Melgrati Sindaco. 

"Ci stupisce soprattutto perchè tali parole provengono da un professionista dal quale ci si aspetterebbero considerazioni giuridicamente fondate nonché coerenti con il tipo di persona che lo stesso si proclama di essere: amante della città, della trasparenza e della verità. Noi alle parole continuiamo a rispondere con i FATTI. Contrariamente all’Avv. Parascosso, noi abbiamo letto la sentenza del Tribunale di Savona e le dichiarazioni dello stesso sono totalmente false e prive di qualsiasi riscontro con la realtà accertata dal Tribunale di Savona e mai contestata dalla amministrazione Canepa (nemmeno nelle prime difese!!!)".  

Per amore della verità siamo costretti a cristallizzare alcuni fatti incontestabili :

1) Marco Melgrati diventa Consigliere Regionale nella primavera 2010 e cessa di essere il Sindaco di Alassio;

2) la somma riconosciuta dal Tribunale di Savona alla società Alassio Parking è scaturita da una pluralità di eventi, TUTTI VERIFICATESI SUCCESSIVAMENTE ALL’ANNO 2010, ovvero quando Marco Melgrati non era più sindaco". 

"A conferma di quanto sopra, elenchiamo le voci di danno riconosciute dal Tribunale:

- € 1.956.223,14 tutti dovuti a situazioni imprevedibili emerse durante la fase di esecuzione dei lavori, successivamente all’anno 2010;

- € 993.646,51 per varianti intervenuti rispetto al progetto iniziali approvate da Comune di Alassio;

- € 791.719,15 per le sospensioni dei lavori disposte dal Comune di Alassio durante l’anno 2011. Per un totale di € 3.741.588,80, cui sono stati detratti € 800.000,00 come da capitolato dell’appalto. Quindi un totale pari ad euro 2.941.588,80". 

"La lettura della sentenza chiarisce inoltre una pessima gestione da parte della amministrazione della trattativa a tal punto che a pagina 25 della sentenza il Giudice dichiara che “ .. il Comune di Alassio…. Per il tramite dell’ing. Paliotto, HA RICONOSCIUTO, … , la debenza dell’importo per lavori aggiuntivi e per riserve pari ad € 2.726.032,53, oltre interessi. FATTI E NON PAROLE". 

"Inoltre l’Amministrazione Canepa ha citato la nuova compagnia assicurativa anziché quella originaria, facendo scadere i termini biennali di rivalsa. L’amministrazione uscente e non rientrante Canepa è stata totalmente INCAPACE di gestire la vicenda Alassio Parking per sua esclusiva colpa! Invece l’avvocato Parascosso strumentalizza la vicenda dimostrando di non avere capacità personali e professionali, ma solo ambizioni politiche e di poltrone - conclude Melgrati - dopo il giudice, anche i cittadini sapranno pronunciarsi". 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore