/ Finalese

Finalese | 27 maggio 2018, 18:02

Finale, presentato l'ultimo libro di Giuseppe Testa

Ieri presso l'Orto Botanico del Convento di Santa Caterina in Borgo

Finale, presentato l'ultimo libro di Giuseppe Testa

 

Sabato 26 maggio, alle ore 17 presso l'Orto Botanico del Convento di Santa Caterina in Borgo: è stata presentata l'ultima fatica del saggista Finalese Giuseppe Testa, che ha appena dato alle stampe un corposo studio sulla storia dei boschi, e su quelli del Marchesato di Finale in particolare.

Giuseppe Testa (Pino per gli amici) ha piacevolmente  intrattenuto i presenti ripercorrendo quanto da lui raccolto nel libro sull'evoluzione dei nostri boschi. Sacri e rispettati dagli antichi Liguri e poi dai Romani, hanno avuto una gestione sostenibile fino a poco dopo il Mille, quando erano proprietà dei Marchesi. Infine, desacralizzati e smembrati tra le numerose Comunità locali, sono stati visti solo come una risorsa da sfruttare e per cui litigare, insieme alla gestione dell'acqua e dei confini. Nel volume Pino Testa, riporta gli usi e le modalità di gestione nei tempi, tutti i passaggi legali (che terminano nel 1915), fatti, misfatti e liti estratti dagli atti conservati negli archivi di stato e vescovili. Dopo averne ricostruito e analizzato ogni passaggio nei secoli passati, l'autore  ha infine evidenziato  anche come è cambiato nel tempo il concetto dell'importanza vitale del bosco, con le modalità da applicare per mantenere questa risorsa e la ricerca, in tempi più recenti, di uno  sfruttamento forsennato finalizzato al guadagno.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium