/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 giugno 2018, 07:00

Spotorno: 100mila euro di investimenti nella pubblica illuminazione

Le tecnologie a LED consentono minori consumi e impatto ambientale ridotto a fronte di una città molto più luminosa

Spotorno: 100mila euro di investimenti nella pubblica illuminazione

Procede il percorso di riforma della pubblica illuminazione da tempo intrapreso dal Comune di Spotorno. Sono ormai state dotate di luci a led o lo saranno in tempi brevi numerose aree cittadine, sia periferiche, sia centrali, tra cui viale Europa, piazza Serrati, il parco Monticello e i Giardini Centrali, mentre tra gli ultimi interventi in ordine di tempo si segnala via Berninzoni. Alcuni di questi interventi erano già stati annunciati su Savonanews (leggi QUI e QUI).

Commenta l’assessore ai lavori pubblici Marina Peluffo: “Dalla fine del 2016 a oggi abbiamo effettuato investimenti sull’aggiornamento dell’illuminazione pubblica per circa 100mila euro. Questo è dovuto al fatto che non si è trattato esclusivamente di una sostituzione delle lampadine ma in molti casi abbiamo dovuto rifare parzialmente o totalmente l’impianto: ad esempio in via Germania la rete elettrica era talmente vetusta da non essere in grado di supportare i led”.

Prosegue l’assessore Peluffo: “Questo tipo di intervento non era più rinviabile: la nostra amministrazione ha ereditato delle aree pubbliche ancora dotate di impianti con lampadine a incandescenza. Ormai le scorte di questo tipo di luci si stanno esaurendo ovunque e diventava impossibile acquistare dei ricambi. In nome del risparmio energetico avevamo già iniziato a provvedere alla sostituzione con le moderne lampadine a basso consumo, ma ora il passaggio al led garantisce un ulteriore salto di qualità: questo tipo di tecnologia, infatti, a fronte di un wattaggio minore offre molta più potenza. Ne è una dimostrazione via Berninzoni, sulla quale avevamo ricevuto delle lamentele dai residenti proprio perché era molto buia. Adesso non soltanto l’illuminazione a led garantirà ben altra resa, ma sfruttando il ribasso d’asta abbiamo potuto installare anche ulteriori punti luce”.

Ovviamente, poiché in diversi tratti si sta rendendo necessaria una riforma dell’intera rete, è intenzione dell’amministrazione comunale effettuare gli scavi laddove necessario una volta sola e radunare in un unico programma di interventi anche la riforma della canalizzazione delle acque bianche. Questa proposta passerà al vaglio del consiglio comunale in tempi brevi.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium