/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | giovedì 07 giugno 2018, 14:14

L'Unione Industriali di Savona punta sulla "alfabetizzazione digitale"

Pronti al nuovo mercato del lavoro grazie alle tecnologie di nuova generazione. Tecnici di impresa e insegnanti collaborano per accelerare il processo di accrescimento delle competenze tecnologiche dei futuri esperti contabili e amministrativi grazie al Progetto Data Consult

Se una delle priorità del mercato del lavoro dei prossimi anni sarà quella di aggiornare le competenze dei lavoratori occupati, già oggi l’urgenza è rappresentata dell’esigenza di portare la rivoluzione digitale tra i banchi di scuola.

 

Infatti la demografia del nostro territorio, che evidenzia la Liguria e la provincia di Savona come una delle aree italiane con la maggiore età media dei residenti, affiancata da una natalità estremamente bassa, ha spinto Unione industriali di Savona ad investire con continuità, negli ultimi anni, in un piano di azione per il rilancio ed il miglioramento dell’istruzione tecnica, che tenda a valorizzare le competenze dei giovani studenti impegnati in questi  percorsi formativi.

 

In tale ambito, particolare rilevanza assume il progetto che, con originale lungimiranza, da 12 anni l’Unione Industriali sostiene ed al quale hanno partecipato un totale di circa 700 studenti di ragioneria, grazie al supporto fornito da Data Consult S.r.l., una delle più importanti Software House della Liguria, fornitore di oltre 900 professionisti ed imprese nella provincia savonese e che quest’anno ha affidato il coordinamento delle lezioni al Ragioniere Matteo Masala, Responsabile Education dell’azienda.

 

Cosi anche quest’anno circa 50 studenti,coordinati da 5 professori, provenienti dai tre Istituti tecnici commerciali della provincia (Istituto Tecnico Commerciale Statale “Boselli-Alberti” di Savona, I. S. S. "G. Falcone" di Loano e I. S. S. di Cairo Montenotte), grazie alla disponibilità ed assistenza fornita da Data Consult hanno potuto seguire, in corso d’anno, un percorso formativo di 65 ore,aggiuntivo rispetto alle normali lezioni scolastiche ,che li ha portati a confrontarsi ed a poter sperimentare, nella pratica,l’applicazione dei più moderni software Team System alle cognizioni didattiche che la scuola normalmente impartisce.

 

"Oggi consegniamo gli attestati agli studenti delle quarte e quinte classi degli Istituti Tecnici Commerciali “Boselli-Alberti” di Savona, "G. Falcone" di Loano e Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte, che hanno partecipato all'iniziativa e superato la prova di idoneità.

Per noi, per gli studenti premiati e per gli insegnanti è un giorno importante.

Per noi, perché con questa iniziativa vogliamo evidenziare che fare impresa vuol dire assumersi una grande responsabilità, su più livelli.

Per gli insegnanti, perché ci auguriamo che abbiano come noi vissuto un’esperienza di reciproco scambio ed arricchimento professionale.

Per i ragazzi, che hanno ricevuto un attestato con il quale potranno arricchire il proprio curriculum a garanzia delle capacità acquisite con il proprio impegno". dice Pierangelo Olivieri Amministratore Delegato di Data Consult - Savona.

 

L’attrattività di un territorio per un investitore che debba scegliere  la localizzazione di nuovi investimenti e l’innalzamento della nostra crescita economica passa anche attraverso l'incremento della qualità e delle competenze delle persone che, nel medio periodo, si affacceranno al mondo del lavoro" evidenzia l'Unione Industriali.

"Fermi questi obiettivi, la strada da percorrere è lunga e và perseguita con continuità, cosa che facciamo da anni con numerose iniziative che nel tempo hanno coinvolto migliaia di studenti con i loro genitori, centinaia di professori e manager di Aziende del territorio che, come Data Consult, hanno deciso di investire parte delle proprie risorse, di tempo e professionali, in favore della collettività e delle nuove generazioni”

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore