/ 

| 11 giugno 2018, 18:30

InFioreScienza: mancano medici che prescrivano la cannabis terapeutica

InFioreScienza: movimento che diffonde la cultura della cannabis terapeutica e che vede tra i fondatori Marco Bertolotto della Asl 2 di Savona, Luca Manfredini dell’Ospedale Gaslini di Genova e Monica Bonfiglio della Asl 3 di Chiavari

InFioreScienza: mancano medici che prescrivano la cannabis terapeutica

Ieri sera ai Giardini Luzzati si è sorseggiato un aperitivo diverso dal solito, a scopo benefico e divulgativo, in compagnia di InFioreScienza, la prima associazione ligure per la cannabis terapeutica.

Infatti, nato a dicembre del 2017, questo movimento culturale, ispirato ai valori costituzionali di diritto alla salute espressi dall’articolo 32 della Costituzione, ha come obiettivo quello di promuovere la cultura della cannabis terapeutica e a questo scopo ha voluto farsi conoscere meglio dalla cittadinanza e raccogliere fondi per una causa che vede coinvolti pazienti e familiari di persone malate.

Tra i soci fondatori, pazienti, familiari, rappresentanti del Tribunale del Malato, ma anche una biologa nutrizionista e alcuni medici, tra cui i tre di riferimento in Liguria per la cannabis: Marco Bertolotto della Asl 2 di Savona, Luca Manfredini dell’Ospedale Gaslini di Genova e Monica Bonfiglio della Asl 3 di Chiavari.

Presenti all’evento, oltre ad alcuni pazienti, Valentina Zuppardo, Presidente di InFioreScienza, il farmacista e socio fondatore Edilio Lancellotti, docente formatore dei corsi regionali per la formazione dei farmacisti nell'ambito della cannabis terapeutica, e Gianni Pastorino, di Rete a Sinistra, lui stesso, in passato, paziente curato con cannabis terapeutica, che oggi lamenta la scarsità delle riserve di cannabis.

A questa serata ne seguirà un’altra, sabato 16 giugno al Circolo Autorità Portuale di Via Albertazzi, aperta alla cittadinanza e al mondo politico, per parlare della cannabis terapeutica in ambito pediatrico. Durante la serata interverranno Valentina Zuppardo, Luca Manfredini, medico dell'Istituto Giannina Gaslini, Mirko Mellina Bares, logopedista, e alcuni pazienti.

Valentina Zuppardo: 

Edilio Lancellotti: 

 

Gianni Pastorino:

 

Medea Garrone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium