/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 14 giugno 2018, 18:30

Un nuovo modo di vivere la spiaggia con Playaya, l'app che permette di condividere l'ombrellone in caso di inutilizzo

Di seguito gli stabilimenti balneari che si sono già registati al servizio in Provincia di Savona

Un nuovo modo di vivere la spiaggia con Playaya, l'app che permette di condividere l'ombrellone in caso di inutilizzo

Stabilimenti balneari da tutto esaurito, è un classico specie in Riviera e specie nei mesi di luglio e agosto.

Spesso, però, il gestore è costretto a dire no ad alcuni turisti pur avendo alcuni ombrelloni vuoti, questo perchè appartengono a coloro che hanno prenotato per l'intera stagione balneare, ma che non ci sono, magari per una giornata (per un impegno improvviso) o più giorni, magari perchè in vacanza altrove o anche solo per poche ore, quelle della pausa pranzo.

Ed è proprio qui che entra in gioco Playaya che è una giovane startup che permette agli stabilimenti balneari di regalare, ai propri clienti abbonati, la possibilità di condividere l’ombrellone nei giorni e nelle ore di inutilizzo creando vantaggi e valore attorno alla struttura.

"L'estate 2018 significa tanto per noi perché sarà il lancio ufficiale del servizio e abbiamo scelto proprio la Liguria come pioniere!" affermano Giulia Schillaci e Stefano Gremo,due giovani ragazzi con la passione di viaggiare e girare il mondo.

Con Playaya l’abbonato,in completa autonomia,pubblicherà lui stesso l’annuncio di condivisione del suo ombrellonee con la stessa facilità potrà cancellarlo in caso di un cambio di programma, ma non finisce qui, anche i gestori degli stabilimenti sorrideranno, in primis, nel vedere un cliente contento e come se non bastasse non dovranno più rinunciare a nuovi bagnanti, perché grazie alla condivisione avranno, potenzialmente, sempre ombrelloni disponibili.

"Playaya valorizzerà le risorse degli stabilimenti in termini di spazio e attirerà nuovi clienti, per lo più giovani che con molta probabilità incrementeranno le vendite al bar o in altri servizi,oltre a far guadagnare ai gestori un’extra da ombrelloni già venduti. Dall’altra parte i bagnanti last minute, colore che acquisteranno un ombrellone condiviso,sono soliti non pianificare la loro meta in tempo e spesso non trovano postazioni liberein spiaggia, quindi entra in soccorso Playaya, che intende offrire loro la possibilità dirinunciare al caos della spiaggia libera, acquistando(tramite l’App) la postazione messa in condivisione, dal 30 al 50% in meno rispetto al prezzodi un giornaliero. In conclusione, Playaya vuole portare avanti un modello di business sostenibile che pone le sue fondamenta sulla cooperazione e la fiducia tra persone, non necessariamente solo tra aziende, creando quindi una community fatta di stabilimenti e utenti che ha come obbiettivo offrire una soluzione ad un problema reale dando valore ai tutti suoi fruitori"

Alcuni degli stabilimenti liguri che hanno scelto di unirsi a questa community in provincia di Savona sono:


LOANO: il cavallino bianco beach / bagni souvenir
CERIALE: bagni ceriale
SPOTORNO: bagni colombo
PIETRA LIGURE: bagni villa marina

M.C.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium