/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 16 giugno 2018, 10:10

Albenga verso un palio sempre più "storico" (VIDEOintervista)

Meno "effetto sagra" e più valore didattico con i laboratori sugli antichi mestieri

Foto di repertorio di una delle passate edizioni

Foto di repertorio di una delle passate edizioni

Un Palio sempre più storico, meno cantine e niente sbandieratori - che come dice la presidentessa dell’associazione che si occupa di organizzare la manifestazione Piera Olivieri: “Di storico non avevano nulla diciamoci la verità” -  ma con i rapaci, giochi di fuoco e banchi didattici dove si spiegheranno gli antichi mestieri.

Non solo, il Palio sarà anche tanta animazione e un gioco nuovo: Abbatti le Torri che viene descritto come spettacolare e che andrà a sostituire il tiro alla fionda dei Fieui di Caruggi.

A tal proposito non può non tornare alla mente lo scontro tra i capo quartieri (leggi QUI)  e i Fieui di Caruggi che si sono sentiti estromessi dal Palio e hanno lamentato di non essere stati informati di tale decisione o coinvolti nella stessa decidendo, quindi di non partecipare (leggi QUI).

Un botta e risposta serrato concluso poi con una riappacificazione tanto voluta e auspicata dal sindaco Cangiano che afferma : “Credo che vi sia stata una incomprensione alla base della discussione, ma trovandoci tutti faccia a faccia i capi quartiere e i Fieui si sono guardati negli occhi e chiariti e questo credo sia l’aspetto principale”. (leggi QUI).

A dare qualche anticipazione sul Palio che riporterà Albenga nel medioevo da giovedì 19 luglio a domenica 22 proprio la presidentessa dell’associazione che lo organizza che spiega: “Il Palio Storico di Albenga anche quest’anno si presenta con delle novità. Innanzitutto non abbiamo gli sbandieratori che non erano storici, ma avremo un bellissimo gioco di fuochi. Altra novità: dato che il 30 di luglio ci sarà la cena medioevale una cena che vuole essere un momento conviviale per tutta la città. Il palio ha modificato uno dei suoi giochi e ci sarà abbatti la torre. All’esterno delle mura avremo il Palio dei bambini e abbiamo aumentato il numero dei gruppi che saranno presenti in tutte le vie e le piazze del Palio”.

Conclude la Olivieri lasciando tutti i cittadini e i turisti in suspence per le tante sorprese che ancora verranno svelate nel corso delle prossime settimane:  “Diminuiranno le cantine per dare sempre più la possibilità alle attività che tutto l’anno rendono vivo il centro storico di migliorare la loro offerta e la loro qualità. Voglio ringraziare sia il comune che la curia per averci dato la possibilità di avere in piazza dei Leoni dei banchi didattici e i rapaci. Ci sarà una storia che durerà tutti e 4 i giorni e si concluderà con alcune sorprese che a breve vi sveleremo”.


Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium