/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 18 giugno 2018, 14:15

Bombola lanciata dall'ultimo piano e lancio di oggetti: allarme in via Aglietto a Savona

Simona Saccone Tinelli, responsabile regionale delle politiche sociali di Ugl, denuncia i fatti testimoniati da alcuni residenti.

Bombola lanciata dall'ultimo piano e lancio di oggetti: allarme in via Aglietto a Savona

Una situazione difficile che ha raggiunto il culmine con un episodio che fortunatamente non ha causato gravi conseguenze. Simona Saccone Tinelli, responsabile regionale delle Politiche Sociali del sindacato di UGL, è intervenuta per denunciare quanto accaduto in via Aglietto a Savona:

"In qualità di responsabile regionale delle Politiche Sociali del sindacato di UGL - ha spiegato Simona Saccone Tinelli - sono stata contattata da alcuni abitanti delle Case Popolari di Via Aglietto a Savona. Alle 19.30 molte delle famiglie di Via Aglietto stavano accingendosi a cenare, quando un enorme boato è risuonato per tutto il cavedio: il boato era dovuto al lancio di una bombola di gas dall'ultimo piano del palazzo".

"Inutile dire l'enorme spavento di tutte le persone abitanti nel quartiere, come oggi ci hanno potuto raccontare i residenti - ha proseguito la Saccone - sono stata chiamata non solo per il pericoloso fatto della bombola di gas lanciata, ma anche per raccontare lo stato di paura in cui i residenti vivono adesso".

"In realtà - ha aggiunto la responsabile UGL - molte sono le problematiche che toccano le nostre periferie a Savona, Via Aglietto è solo un esempio. I cittadini lamentano sporcizia, in questo periodo dell'anno olezzo proveniente dalla stessa poca igiene, case fatiscenti e abbandono: si nota anche un piccione morto nei giardini sottostanti. 

Lamentano lancio di oggetti contundenti e petardi addirittura nel vano ascensore, lamentele sono già stata fatte agli assistenti sociali che si sono resi disponibili a fare da portavoce ad Arte. Il degrado purtroppo non fa altro che portare altro degrado. Siamo a conoscenza del fatto che la regione Liguria abbia messa a disposizione dei comuni dei bandi proprio per la riqualificazione delle case popolari. Ci aspettiamo quindi, a questo punto, che arte si faccia portavoce dei suoi inquilini in modo che le case popolari vengano rimesse a posto e rese vivibili in modo civile".

"Penso sia giusto e corretto dare voce ai cittadini in quanto sono coloro che vivono giornalmente le questioni e le problematiche dei territori, sono coloro che devono essere ascoltati e supportati provando a risolvere le loro problematiche. Ringrazio quindi gli abitanti di vialetto per avermi informato delle situazioni critiche che stanno vivendo, cercando come sempre nel mio piccolo di non abbandonarli", ha infine concluso Simona Saccone Tinelli.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium