/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 giugno 2018, 11:09

Raccolta differenziata a Pietra, il sindaco lancia un appello alla cittadinanza: "Cosi non va" (VIDEO)

"Da nove anni stiamo collezionando risultati eccellenti sulla differenziata, ora però, si stanno creando problemi sulla raccolta della frazione umida"

Raccolta differenziata a Pietra, il sindaco lancia un appello alla cittadinanza: "Cosi non va" (VIDEO)

Anomali e criticità nella raccolta differenziata: il comune di Pietra Ligure lancia un appello per richiamare all'ordine la cittadinanza. 

Commenta il sindaco Valeriani: "Da nove anni stiamo collezionando risultati eccellenti sulla differenziata, le ultime stime si attestano mediamente tra il 67 e il 70% nel periodo invernale. Ora però si stanno creando problemi sulla raccolta della frazione umida. Il centro di raccolta si rifiuta di raccoglierlo perché è un umido troppo sporco, inficiato da materiali come ferro, vetro, legno, metalli vari, sfalci di potatura. La situazione è insostenibile e il caldo che è scoppiato aggrava le conseguenze. L'umido rimane non raccolto nelle isole di prossimità per diversi giorni, con risultati facilmente immaginabili"

Continua il sindaco: "Chiediamo ai cittadini di fare un lavoro puntuale e preciso. Se il lavoro viene svolto correttamente il sacchetto deve essere piccolissimo, senza materiali estranei".

Questa mattina, il sindaco Dario Valeriani e la vicesindaco Daniela Frumento hanno spiegato che, dopo avere inoltrato una lettera ai cittadini con orari e metodologie di conferimento, ora partiranno i controlli degli agenti di polizia locale per verificare che tutto sia svolto correttamente. Il Comune ha voluto ribadire anche l'efficienza dell'ecocentro per il corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti. 

"È già partita l'operazione di pulizia dei cassonetti e di sostituzione di quelli danneggiati, mentre questo venerdì alle 9 del mattino in comune si avverrà un incontro con tutte le categorie economiche per ribadire ulteriormente le regole di conferimento" spiegano il sindaco Valeriani e il vice sindaco Frumento. 

Stamattina sono già state elevate le prime sanzioni. "Siamo un paese turistico, non possiamo permettere che pochi incivili ne rovinino l'immagine danneggiando il corretto lavoro di molti".

"Meglio mettersi una mano sulla coscienza e fare la propria parte che mettere mano al portafoglio per una multa", commenta il sindaco. Le sanzioni vengono elevate mediante il lavoro sinergico degli operatori ecologici che controllano il conferimento e degli agenti di polizia locale che li affiancano nei controlli.

Un altro appello è quello a non buttare pacchetti e mozziconi di sigaretta nelle strade, spiagge, aiuole e tombini: esistono dei contenitori appositi per le vie cittadine e sul lungomare. Precisa la vicesindaco Daniela Frumento: "I maggiori disagi si sono avuti nelle batterie più esposte alla mercé di tutti".

Il comune non ha escluso l'ipotesi di trovare a bilancio un contributo per l'installazione di videocamere di controllo, mentre le verifiche da parte degli agenti erano già state effettuate nel corso del 2017. Con l'estate ripartirà anche la campagna per non presentarsi nei negozi e nei luoghi pubblici in costume, in canotta o con aspetti indecenti e irrispettosi del pubblico decoro. Oltre naturalmente all'appello contro gli "incauti acquisti" presso i venditori ambulanti abusivi.

Di seguito il testo della lettera inviata alla cittadinanza: 

Caro/a cittadino/a, cara attività commerciale

negli ultimi mesi è emerso, in modo evidente, un problema legato al servizio di raccolta differenziata sul territorio comunale; la segnalazione delle diverse tipologie di materiale non avviene in modo corretto, con particolare riferimento all'organico.

Risulta infatti, da una analisi visiva ma anche in accordo con le analisi merceologiche condotte a norma di legge, che nell'umido ritratto presso i contenitori marroni posizionati sul territorio nelle aree di proprietà privata per le utenze domestiche e presso l'attività commerciale, sia presente un grande quantitativo di rifiuti indifferenziati o frazioni di altro materiale recuperabile con altre tipologie (legno, metallo, verde ecc). Questa mancata separazione del materiale è diventato un grosso problema per Pietra Ligure in quanto l'impianto incaricato dal Comune per il recupero dell'organico rifiuta il materiale troppo 'sporco'.

L'amministrazione per mantenere gli ottimi rapporti livelli di raccolta differenziata raggiunti in questi anni e non sanzionata per il mancato raggiungimento dei limiti di legge, intende aumentare i controlli della polizia municipale congiuntamente a personale della ditta A.T.A. S.p.A., gestore del servizio di raccolta differenziata, sia sulla attività produttive, che sulle utenze domestiche; nel caso di riscontro di non corretta separazione delle diverse tipologia di materiali, saranno elevate le conseguenti sanzioni amministrative. 

Vi invitiamo quindi ad essere più precisi rispettando il servizio di raccolta differenziata con particolare attenzione alla separazione dell'umido. RingraziandoVi per la collaborazione, aiutateci a sensibilizzare ed informare sul servizio tutti i turisti che annualmente usufruiscono del nostro territorio. 

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium