/ Savona

Savona | 21 giugno 2018, 16:30

Le Polizie Locali di Savona, Celle e le Albisole insieme per un sistema di videosorveglianza per la lettura targhe

I 4 comuni parteciperanno in sinergia, presentando un progetto, ad un bando ministeriale che se verrà finanziato si attesta intorno ai 288mila euro.

Le Polizie Locali di Savona, Celle e le Albisole insieme per un sistema di videosorveglianza per la lettura targhe

Un sistema di videosorveglianza per la lettura delle targhe in accordo con le Polizie Locali di Savona, Celle Ligure, Albisola Superiore ed Albisola Marina. Questo il progetto di fattibilità tecnico-economica che è stato approvato grazie a una delibera dalla Giunta comunale e dal Comitato dell'Ordine e Sicurezza Pubblica che si è svolto quest'oggi in Prefettura.

La decisione è stata preso in quanto sono importanti i flussi di traffico nazionali ed internazionali vista la presenza di un importante scalo marittimo sia mercantile sia turistico, oltre naturalmente all'elevata vocazione turistica dei Comuni di Celle Ligure e delle Albissole, i quali durante la stagione estiva, ma non solo, aumentano in maniera esponenziale il proprio insediamento urbano. Oltre ai controlli per la presenza di insediamenti di stranieri senza fissa dimora, i locali notturni, i fenomeni di abusivismo commerciale e le occupazioni abusive.

I 4 comuni parteciperanno ad un bando ministeriale e in caso di aggiudicazione il finanziamento si attesta intorno ai 288mila euro. Il comune di Savona, capofila, cofinanzierà 11mila euro seguito a ruota dai 4mila di Celle Ligure e Albissola Marina e i 6mila di Albisola Superiore.

"Lo stanziamento di questi fondi servirà per avere più punteggi per poterci aggiudicare il bando, tutto ciò significherebbe iniziare a mettere in campo un sistema informatico di controllo all'avanguardia" spiega il vice sindaco e assessore alla viabilità Massimo Arecco.

"Da Celle a Savona metteremo in atto il monitoraggio di tutte le nostre strade, arterie del territorio, non è solo una sinergia con i comuni limitrofi ma ci permette di comunicare direttamente con la Questura e la Guardia di Finanza così che possano ricevere tutte le informazioni" dice il comandante della Polizia Locale Igor Aloi, responsabile del procedimento inerente alla fase gestionale ed all'esecutività del Patto Territoriale.

Il sistema di lettura targa, se finanziato, verrà integrato quindi al Sistema di Controllo Nazionale Targhe e Transiti (S.C.N.T.T.), nel rispetto delle Linee di indirizzo emanata del Ministero dell'Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale per gli affari generali della Polizia di Stato.

 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium