/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | sabato 23 giugno 2018, 18:47

Reunion dei militi della Croce Bianca di Albenga, tra i ricordi di cosa voleva dire essere volontario nel 1983 (FOTO)

Naturalmente non tutti oggi riescono a fare i militi operativi sia per impegni famigliari o lavorativi ma alcuni del gruppo ancora oggi sono a bordo delle ambulanze che tutti i giorni operano sul territorio

Un salto indietro nel tempo e una reunion di quelle in grande stile per i ragazzi  che dal 1983 al 1995 sono stati militi in croce bianca ad Albenga.

Il gruppo si è ritrovato quasi al completo a festeggiare e ricordare i bei momenti e i servizi compiuti in quegli anni nella storica sede della Croce (come la chiamavano all'epoca) in piazza Petrarca.

Appuntamento alle 21 da Dumme (locale non scelto a caso perché i fratelli del gestore erano militi della sezione di Villanova) e poi ricordi chiacchiere tanto divertimento e ricordi.

C'erano quasi tutti -pochi per impegni di lavoro sono mancati - i 40 presenti guidati dal direttore dei servizi dell'epoca Dino Ardoino oggi presidente della Croce Bianca.

Un po’ di nostalgia del passato e delle tante avventure vissute dai militi e dei soccorsi operati in quegli anni dove i mezzi e l'attrezzatura non era di primordine come quella odierna, ma nonostante questo lo spirito e l’unione di qual gruppo ha permesso di salvare molte vite.

Tutti presenti i componenti della Pattuglia Acrobatica, “Era il nostro nome in codice” ci spiegano sorridendo,   specializzata nei soccorsi alpini o recupero feriti nei boschi. “Quando bisognava macinare chilometri a piedi e trasportare il ferito con una barella a mano visto che l'elicottero non era una normalità come oggi intervenivamo noi” raccontano con orgoglio.

Presenti anche tutte le militesse che oltre ad essere una sicurezza nei servizi, visto che tante erano o stavano diventando infermiere, hanno sempre tenuto unito il gruppo.

Alla fine della serata al taglio della torta Dino Ardoino ha omaggiato tutte le donne con delle rose.

Naturalmente non tutti oggi riescono a fare i militi operativi sia per impegni famigliari o lavorativi ma alcuni del gruppo ancora oggi sono a bordo delle ambulanze che tutti i giorni operano sul nostro territorio.

Da ricordare che in questo gruppo alcuni  grazie alla frequentazione della sede si sono sposati ed hanno avuto figli ai quali è stata tramandata la passione per il volontariato in Croce.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore