/ Eventi

Eventi | domenica 24 giugno 2018, 12:50

Alla scoperta dell’Italia attraverso la ceramica: il Tour di ICMEA arriva in Provincia di Savona

Martedì 26 e mercoledì 27 giugno presso i Comuni di Alassio, Albissola e Savona

È partito dalla Sicilia lunedì scorso, 18 giugno, il Tour di ICMEA alla scoperta dell’Italia attraverso la Ceramica. International Meeting & Educational Tour, ovvero un incontro internazionale e un convegno itinerante in 5 sessioni oltre ad una serie di eventi collaterali che permettono di scoprire città e territori in cui il TAG di ricerca, come si dice oggi, è la CERAMICA. Un ricco programma al quale hanno lavorato, collaborato e contribuito enti pubblici e privati, musei, scuole, associazioni e aziende. Il tour è aperto a chiunque grazie all’iniziativa nata dall’Associazione degli Editori Internazionali della Ceramica. Fanno parte della delegazione gli Editori delle riviste della ceramica: cinesi, americani, australiani, irlandesi, tedeschi, spagnoli e italiani, oltre al Direttore Generale e al Direttore Artistico del Futo Group di Fuping in Cina.

Anche in questa seconda edizione, la prima nel 2009, la Liguria sarà protagonista per ben tre giornate: 25 - 26 e 27 giugno.

Martedì 26 e mercoledì 27 giugno l’“International Meeting & Educational Tour” promosso dall’Ente culturale Operae Milò, ICMEA e AICC arriva in Liguria ad Alassio, Albissola, Savona e Terzorio, con l’obiettivo di far conoscere ad un pubblico internazionale di editori giornalisti e studiosi, alcune realtà storiche tradizionali e contemporanee della ceramica ligure in collaborazione con le associazioni Centro Culturale Paraxo e meeTTTing point.

L’antico borgo di Terzorio (Imperia) darà il benvenuto con la mostra “Fuping/Primedicopertina” dedicata ai maestri presenti nel museo italiano in Cina a Fuping e nelle copertine delle riviste “La ceramica moderna e antica” e “D’A”.

Fuping, luogo di produzione ceramica non lontano da Xian, fornisce i materiali tradizionali per il continuo restauro della città proibita di Pechino e quelli per le esigenze edilizie quotidiane.

L’organizzazione completa della spedizione artistica italiana in Cina che ha portato all’inaugurazione del museo nel maggio 2008 è il risultato dell’iniziativa del Centro Culturale Paraxo nell’ambito del progetto Flicam (FuLe International Ceramic Art Museum).

Il progetto FLICAM (voluto da Mr. Xu Dufenf e con direttore artistico I Chi Hsu) crea un panorama mondiale della ceramica contemporanea con l’apertura al dialogo, alla collaborazione e all’integrazione creativa attraverso la “cultura della terra”. Promuove cultura ed economia coniugando la tradizione dei materiali con l’originalità delle strutture museali salvando l’autonomia dell’arte e le esigenze internazionali.

L’idea di ospitare la mostra “Fuping/Primedicopertina” nel borgo delle argille bianche dove ha sede l’associazione meeTTTing point, nata in ricordo del fotogiornalista americano Tomas D.W. Friedmann, con l’obiettivo di promuovere eventi culturali e artistici nazionali e internazionali e far incontrare tra loro persone accomunate dai medesimi interessi è in perfetta sintonia con la filosofia dell’amicizia e dell’accoglienza suo stile di vita.

Portare l’arte nei borghi, nelle strade a contatto con la vita quotidiana sempre più disciolta nel mondo virtuale della televisione e di internet, disintegrata dalla comunicazione sistematica e totale propria del villaggio globale, creare una sorta di peregrinazione della ceramica per far scoprire, valorizzare e arredare il ponente ligure, dalla costa all’entroterra, serve a recuperare la dimensione vera dello spazio come contesto, memoria, vissuto personale e sociale e allo stesso tempo, contribuire a rinnovare e ampliare gli orizzonti di una tradizione ben radicata e ricca di passato come quella delle Albissole.

Alla mostra parteciperanno gli artisti che rappresentano l’Italia in Cina dal 2008: N. Caruso (Umbria), E. Confortini (Lombardia), G. Geronazzo (Lombardia), A. Leverone (Liguria), G. Mariani (Emilia Romagna), M. Morigi (Emilia Romagna), M. Pachon Rodriguez (Emilia Romagna), F. Raimondi (Campania), R. Sciutto (Liguria), P. Staccioli (Toscana), E. Stropparo (Veneto) seguiti da A. Cimatti (Emilia Romagna), G. Di Palma (Puglia) e R. Giovannini (Emilia Romagna).

Tutti saranno presenti a Terzorio anche con alcune opere recenti.

Certamente gli artisti italiani che utilizzano la ceramica come materiale prediletto sono tanti, nel solco di una tradizione diffusa geograficamente in tutto il territorio nazionale, per cui le presenze cresceranno nel corso degli anni. A tutti un elogio per la volontà di fare nuove esperienze e di mettersi in gioco, per la serietà dell’impegno e per le capacità creative.

L’esposizione sarà allestita nell’antico frantoio, mentre le vie del borgo, la casa-museo del globetrotter americano e la Torre Comunale ospiteranno altre due mostre dedicate alla ceramica, le performances, le installazioni e dimostrazioni in diretta (tornio, modellato, decorazione e cottura raku) di artisti liguri e internazionali in una atmosfera di interazione e di festa che si concluderà in serata ad Alassio, nella sede del Centro Culturale Paraxo.

Qui si trova il famoso “muretto” decorato da centinaia di piastrelle in ceramica colorata, firmate da artisti (Fontana, Capogrossi, Salino, Lam, Lina Poggi Assolini, …) e celebrità (Hemingway, Woody Allen, Dario Fo, …). Proprio grazie all’incontro con Ernest Hemingway nel 1953 l’artista alassino Mario Berrino concretizzò la sua idea con le prime piastrelle realizzate con l’aiuto del ceramista Pacetti di Albisola.

La mattinata del 27 giugno si aprirà con la visita del Museo delle Ceramiche di Savona e Albissola e con il convegno “le strade delle ceramica reti e gemellaggi” a Villa Cambiaso in collaborazione con la Società Dante Alighieri.

Cinque le sessioni del convegno itinerante: 19 giugno a Caltagirone: “La comunicazione nel settore della ceramica. Riviste e nuovi media”; 22 giugno a Grottaglie: “Attualità dei concorsi ceramici e delle mostre mercato”; 27 giugno a Savona: “Le Strade della Ceramica, reti e gemellaggi”; 28 giugno a Faenza: “Formazione e Ricerca. Confronto Italia-Mondo” e 29 giugno a Faenza: “Scultura Ceramica Contemporanea”.

Il pomeriggio sarà dedicato alla visita delle botteghe storiche di Albissola Marina e Albisola Superiore, alla scuola di ceramica e alla Casa Museo Jorn.

Il Tour dedicato alla ceramica prevede tre tappe in Liguria, dopo aver toccato i maggiori centri della ceramica siciliana: Catania (18 giugno), Caltagirone (19), Nicolosi (20), quindi Grottaglie (21), Deruta (23), Montelupo Fiorentino (24). Dopo Alassio il “Giro” proseguirà con le tappe di Faenza (28 giugno), Venezia (30), Nove (primo luglio) e Milano dove il 2 luglio si concluderà questa spettacolare kermesse artistica e culturale.

Martedì 26 giugno dalle h. 10

Titolo: “Primedicopertina/Fuping”

Mostra di ceramica dedicata agli artisti italiani presenti al Museo della Ceramica a Fuping e presenti sulle prime di copertina di “D’A” e “La Ceramica Antica e Moderna”

durata: dal 26 giugno al 26 luglio

luogo: Terzorio, locali dell’antico frantoio

Artisti: Nino CARUSO, Antonella CIMATTI, Elisa CONFORTINI, Giorgio DI PALMA, Giuliana GERONAZZO, Rolando GIOVANNINI, Adriano LEVERONE, Guido MARIANI, Mirta MORIGI,  Martha PACHON RODRIGUEZ, Francesco RAIMONDI, Renza SCIUTTO, Paolo STACCIOLI, Enrico STROPPARO.

Titolo: “Albissola e non solo…”

Mostra di ceramica

luogo: Vico Cian 18 – Casa Museo Tomas D.W.Friedmann

Artisti: Mirco DENICOLÒ, Ylli PLAKA, Giorgio MOISO, Carlo SIPS, Sandro LORENZINI e Enzo L'ACQUA

Elysia ATHANATOS, Jesús CASTAÑÓN LOCHÉ, Chun Mao HUANG, Luciano FIANNACCA, Giacomo FILIPPINI, Alfredo GIOVENTÙ, Marian HEYERDAHL, Rosanna LA SPESA, Giorgio LAVERI, Jackson LI, Ole LISLERUD, Carlo PIZZICHINI

luogo: Torre Comunale – Via Borgo

Artisti: Carlo BERNAT, Tino CANEPA, Luca DAMONTE, Tino GAGGERO, Guido GARBARINO, Lea GOBBI, MANNUZ, Marcello MANNUZZA, Annamaria PACETTI, Paolo PASTORINO, Francesca PAVIGLIANITI, Achille Alessandro PERICO, Vincenzo RANDAZZO, Gabriele RESMINI, Sandro SORAVIA, Fabio TARAMASCO, Alberto TOBI, Monica VIGLIETTI, Marialuisa VRANI

Dimostrazioni in diretta

luogo: Piazza San Giovanni

mani in pasta/Francesca PAVIGLIANITI

tornio a 4 mani/Marcello MANNUZZA Guido GARBARINO

decorazione Antico Savona/Marialuisa VRANI

cottura raku/Gabriele RESMINI Vincenzo RANDAZZO

Mercoledì 27 giugno

ore 10.30 3° Sessione del CONVEGNO

 “Le strade della ceramica, reti e gemellaggi”

Villa Cambiaso - Via Torino 10 SAVONA

Presiede Elain O. Henri (Past-Presidente ICMEA)

Saluti di Anna Maroscia (Presidente Comitato di Savona DA),

Giovanni Mirulla (Presidente ICMEA)

Alessandra Pischedda (Centro Culturale Paraxo)

Relatori: Massimo Isola (Presidente AICC)

“Città della ceramica: strade, reti e relazioni italiane e internazionali”

Nicoletta Negro (Ass Turismo, Ceramica, Cultura Comune di Albissola Marina)

“La terra di mezzo”

Luca Bochicchio (Curatore MuDA Museo Diffuso Albisola)

“Esperienze di rete nel nord-ovest: due casi studio e qualche buone pratica"

Luca Ottonello (Ass Turismo Comune di Albissola Superiore - delegato AICC)

"La Ceramica albisolese fuori dai confini nazionali: opportunità e necessità"

In collaborazione con

Società Dante Alighieri Comitato di Savona 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore