/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | domenica 22 luglio 2018, 17:54

Mensa scolastica troppo cara a Savona? Il PD: "Una sconfitta per famiglie e servizi offerti"

Le statistiche rivelano un 10% in meno di utenti e un aumento della morosità

immagine di repertorio

È di questi giorni la notizia di un calo numerico delle famiglie che a Savona usufruiscono delle mense scolastiche. Mentre l’assessore Silvano Montaldo annuncia un “giro di vite” contro le morosità (coloro che sfruttano il servizio pasti senza pagarlo sono passati da poco più del 2% nel 2016 a circa il 16% nel 2017 e nel 2018), sono sempre più numerosi i genitori che affermano che il servizio offerto è troppo caro. Così la flessione si attesta attorno al 10%.

Commenta il fatto il PD Savonese: “La nostra prima reazione è ovviamente: "Noi l'avevamo detto", "cvd (come volevasi dimostrare)" e tutta la gamma di esternazioni analoghe.

Però il fatto è che a rimetterci sulle scelte sbagliate di questa giunta sono solo le famiglie: quelle che resistono pur pagando di più, quelle che non ce la fanno e rinunciano a far fermare i loro bambini a mensa, quelli del panino etc.. e poi ci sono i dirigenti e gli insegnanti. Tutti in difficoltà.

Allora visto che Montaldo (che evidentemente ormai si è impossessato anche della delega a sociale e istruzione) ha detto che le fasce andranno riviste, chiediamo formalmente anche noi che il percorso venga condiviso alla luce dei dati e dei numeri, in maniera più equa e più attenta.  Perché ogni cosiddetta "vittoria" sul fronte del risparmio su quei capitoli di bilancio è una sconfitta per le famiglie e per i servizi a loro dedicati”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore