/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 24 luglio 2018, 18:39

Centri di revisione auto Arnaldi sequestrati, l'avvocato Vazio: "Il mio cliente esclude le condotte illecite contestate"

"Nelle prossime ore vedremo di acquisire presso la Procura della Repubblica elementi conoscitivi più approfonditi, nella certezza di poter spiegare e chiarire l’intera vicenda"

Centri di revisione auto Arnaldi sequestrati, l'avvocato Vazio: "Il mio cliente esclude le condotte illecite contestate"

La polizia stradale a seguito di un'attività di indagine ha disposto il sequestro penale di alcuni Centri Provinciali di Revisione di Roverto Arnaldi.

L'avvocato Franco Vazio difensore di Arnaldi fa sapere: "Roberto Arnaldi è sottoposto ad indagini da parte della Procura della Repubblica di Savona, dott. Ubaldo Pelosi, per il reato di cui all’art. 479 c.p. perché viene assunto che lo stesso abbia attestato falsamente l’avvenuta regolare revisioni di diversi veicoli che non presenterebbero i requisiti di legge. Il P.M. ha così emesso un decreto di perquisizione e di sequestro per recuperare documenti nonché strumenti utilizzati per le contestate attestazioni presso i Centri Provinciali di Revisione di Albenga, Finale Ligure e Loano di cui il mio assistito è titolare .Per quanto possa essere detto in relazione ad un procedimento in una fase che per sua natura non consente una diffusione pubblica, si deve premettere che gli atti in nostro possesso non ci consentono di comprendere quali siano le mancanze contestate". 

"Arnaldi mi ha comunicato il suo estremo stupore giacché esclude che lui abbia posto in essere le condotte illecite contestate. Nelle prossime ore vedremo di acquisire presso la Procura della Repubblica elementi conoscitivi più approfonditi, nella certezza di poter spiegare e chiarire l’intera vicenda. È evidente che, senza voler minimamente intralciare o ostacolare le indagini, si pone il tema del dissequestro dei locali e degli strumenti che servono per le revisioni di tutti i Centri oggetto di perquisizione e di sequestro - conclude l'avvocato Vazio - esiste anche e soprattutto un’urgenza e una preoccupazione per i lavoratori e per gli impegni a cui l’azienda deve quotidianamente fare fronte".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium