/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 27 luglio 2018, 14:06

Il Comune di Mioglia investe nel fotovoltaico

In arrivo un impianto da 40 kWp di potenza sul tetto del capannone comunale; e in arrivo anche un programma di pulizia negli alvei dei corsi d'acqua

Il Comune di Mioglia investe nel fotovoltaico

Il Consiglio Comunale del 16 Luglio 2018 ha confermato all’unanimità dei voti la variazione n. 3 al Bilancio di Previsione 2018 precedentemente vagliata dalla Giunta. Lo scopo di tale variazione è quella di permettere l’avvio delle procedure necessarie per iniziare i lavori di installazione dei pannelli fotovoltaici sul tetto del capannone comunale e la pulizia degli alvei finanziata dalla Regione Liguria.

In particolare, vengono previsti 51.500 euro di spese per l’installazione di due impianti fotovoltaici sul tetto del capannone comunale, per un totale di 40 KWp di potenza installata. Gli impianti verranno realizzati utilizzando i moduli fotovoltaici ceduti gratuitamente nel 2016 dall’Agenzia delle Dogane e la spesa verrà parzialmente finanziata dalla Regione Liguria tramite un contributo di 20.000 euro, mentre la parte rimanente dell’importo sarà coperta utilizzando l’avanzo di amministrazione grazie agli spazi finanziari concessi ad hoc dalla Regione.

Sono stati inoltre stanziati 6.321,65 euro, interamente finanziati con un contributo della Regione Liguria, per la pulizia delle sponde del Rio Mioglia tra la strada provinciale ed il capannone comunale, oltre che in Loc. Abbeveratore nei pressi del ponte.

Ci spiega Roberto Palermo, consigliere per i servizi informatici ed interattivi e capogruppo di maggioranza consiliare nella Lista Civica La Primavera: “Questa variazione di bilancio dà il via all’iter per la realizzazione di un impianto fotovoltaico di considerevoli dimensioni per il nostro Comune, il quale andrà a sfruttare spazi ancora inutilizzati portando notevoli benefici in termini di risparmio energetico, con un investimento iniziale piuttosto basso in confronto alla potenza installata.

Si tratta della conclusione di un lungo percorso iniziato due anni fa, quando insieme a molti altri Comuni abbiamo richiesto all’Agenzia delle Dogane di entrare gratuitamente in possesso di 220 moduli fotovoltaici provenienti da un sequestro. In questi anni ci siamo adoperati per superare i molti ostacoli burocratici e tecnici che ne rendevano piuttosto difficoltosa l’effettiva installazione.

Adesso, grazie al contributo di 20.000 euro erogato dalla Regione Liguria ed alla concessione di utilizzo di spazi finanziari per 30.000 euro, siamo pronti finalmente ad avviare i lavori. A regime, l’impianto potrà erogare fino 40 KW di potenza di picco, con una produzione annua prevista di 47.000 kWh di energia elettrica evitando l’emissione di circa 23.312 kg di CO2 ogni anno.

Oltre ai vantaggi ambientali, sarà tangibile anche il risparmio per le casse comunali. Infatti verrà attivata la formula dello “scambio sul posto”, la quale consentirà di utilizzare l’energia immessa in rete dall’impianto per erodere i consumi effettuati dalle altre utenze in capo al Comune, ovvero quanto prodotto dai pannelli fotovoltaici verrà scalato dalle fatture dell’illuminazione pubblica, delle pompe dell’acquedotto e di tutte le altre utenze elettriche comunali.

Tale formula è già stata adottata con successo da qualche anno sull’altro impianto fotovoltaico comunale installato sull’edificio scolastico. Siamo quindi orgogliosi di riuscire a dare un ulteriore contributo alla riduzione delle emissioni di gas serra e di generare un ulteriore risparmio per le casse comunali, a fronte di un investimento ragionevolmente ridotto considerando la dimensione dell’impianto”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium