/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 27 luglio 2018, 14:55

Commozione e lacrime alla proiezione cellese del film "Questione di tempo"

Il prossimo appuntamento con la rassegna "Pellicole" di Celle Ligure vedrà protagonisti i fratelli Joel ed Ethan Coen con il loro "A proposito di Davis"

Commozione e lacrime alla proiezione cellese del film "Questione di tempo"

Il terzo appuntamento della stagione per Pellicole 2018, l’evento cinematografico promosso dal Comune di Celle Ligure e organizzato da Progetto Cine Indipendente, è stato caratterizzato dal caldo, non quello meteorologico, quello del pubblico ormai affezionato che anche ieri sera ha partecipato numeroso ed entusiasta.

“Dopo il commovente successo di “Rosso come il cielo” di Cristiano Bortone - spiega Marco “Blanka” Spotorno, di Progetto Cine Indipendente - non potevamo tornare alla commedia in modo leggero e superficiale e allora abbiamo proposto “Questione di Tempo” di Richard Curtis, film, statunitense ma molto “British”, che tra amori e viaggi nel tempo trova il modo di far riflettere su molti aspetti della vita. Il pubblico ha apprezzato e qualcuno ha pianto anche stasera”.

In effetti tra quelli che hanno versato qualche lacrimuccia c’è Manuela che dice: “Il film della volta scorsa purtroppo non l’ho visto ma io stasera ho pianto. “Questione di Tempo” è molto bello, con una fotografia che sembra proprio di vedere un film di un’altra epoca”.

Ancora Paolo: “La locandina del film non gli rende merito. Sono venuto un po’ titubante considerato che pensavo che le commedie romantiche non fossero tanto il mio genere… Fino a stasera. Stasera ho capito che un film va comunque visto…”

Antonello, invece, fa un commento più “tecnico”: “Sono rimasto meravigliato dall’organizzazione, un sonoro coinvolgente e una proiezione molto definita. Visto anche il contesto tutto ciò è fantastico”.

Per il prossimo appuntamento è previsto lo sbarco a Celle dei Fratelli Coen e del loro “A proposito di Davis”. Ambientato nella scena musicale newyorchese dei primi anni ’60, rappresenta una sorta di “omaggio per antitesi” a Bob Dylan. Davis infatti è un cantante folk talentuoso ma che, per sua sfortuna (di cui è sempre causa principale) non riesce ad emergere. Il film racconta la settimana della vita di Davis in cui deve andare da New York a Chicago per un’importante audizione. Il viaggio si trasforma letteralmente in un’odissea dove, a differenza di Ulisse, Davis non è propriamente un vincente. Davis, alla ricerca di un palco, lo troverà idealmente a Celle Ligure e sarà quello di Piazza Raffaele Arecco (adiacente alla Galleria Crocetta) giovedì 16 agosto alle ore 21.30. L’ingresso, come sempre, sarà libero ma i posti a sedere finiscono presto.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium